Lecce, uccide la moglie e si costituisce ai carabinieri

Un uomo ha ucciso la moglie sordo-muta a Lecce.

“Sto per fare una pazzia” è con queste parole che Michele Spagnuolo ha annunciato le sue volontà tramite un video messaggio, inviato pochi giorni prima ad amica. L’uomo di 77 anni anche egli muto, ha ucciso la moglie sordo-muta Teresa Russo all’ interno della loro abitazione al civico 8 di Via Papadia in cucina, al piano terra della palazzina. La coppia sarebbe stata già in crisi da tempo. L’omicidio è avvenuto in provincia di Lecce, secondo la ricostruzione degli inquirenti l’ uomo ha colpito la donna con dei colpi alla gola. Si è poi costituito con un messaggio scritto ai carabinieri:” Sono stato io, ad uccidere mia moglie”. L’uomo è stato fermato dai militari dell’Arma nella stazione ferroviaria e portato in caserma dove si cerca di indagare sui reali motivi che lo hanno spinto al folle gesto. Michele Spagnuolo svolgeva -prima della pensione- servizio civile presso l’Aeronautica di Villafranca di Verona, mentre la donna era un’ impiegata negli uffici postali. La coppia ha un figlio militare che appena saputo dell’accaduto si è precipitato nella loro abitazione.

Roma: 31 arresti e 6 ricercati contro il clan dei Casamonica

Padre-Antonio-Zanotti-abusi

Padre Zanotti accusato di abusi da un giovane della comunità “Oasi 7”