Legionella: Sintomi, Come si contrae e Come prevenire il contagio

Tutto sulla legionella, il virus che oggi ha ucciso una persona a Cinisello Balsamo.

Operazione Rene a Torino: salvate due vite all'Ospedale Le Molinette 1
Medics

Si registra oggi l’ultimo decesso di Legionella, il batterio virus che ha causato 18 vittime da metà luglio. Questa mattina una donna anziana di 84 anni è deceduta nell’ospedale Bassini di Cinisello Balsamo nel Milanese, dove negli scorsi giorni erano avvenuti già due decessi per aver contratto il batterio. La paura di contrarre la Legionella è sempre più alta soprattutto nel Bresso, dove una forma del batterio era stata già riscontrata nel 2014 e oggi i casi di contagio sono considerevoli da procurare l’allarme. Ma che cos’è la Legionella e come si può prevenire il contagio?

Che cos’è la Legionella – La Legionella è il nome del batterio vivente nell’acqua Legionella Pneumophila che provoca un’infezione polmonare detta Legionellosi o Malattia del Legionario. La Legionella comprende circa 61 specie che si possono manifestare sotto forma di polmonite o in forma febbrile extrapolmonare.

Come si contrae?

La Legionella non si trasmette da persona e persona ma tramite flussi d’acqua contaminata e areosol con una temperatura dell’acqua tra i 25-55 C°. È questo il caso di ambienti condizionati, condotte cittadine degli impianti idrici, edifici, serbatoi, fontane, bagni turchi e piscine. Il contagio viene per via respiratoria e il rischio di contrarre la malattia è dovuto allo stato di salute del soggetto, per questo viene maggiormente contratta in ospedali e cliniche, dove lo stato dei salute dei pazienti è vulnerabile.

Sintomi e come prevenirla

I maggiori sintomi sono quelli correlati ad uno stato febbrile acuto con annesso dolore al torace, malessere generale e brividi.

Dato che è un batterio dell’acqua, la Legionella è solamente possibile contrarla nei luoghi/zone dove è stato provato un tasso di infezione provocato dal batterio. Per le persone che vivono in queste zone si consiglia: usare il meno possibile l’aria condizionata perché trasporta maggiormente i batteri; è preferibile farsi il bagno piuttosto che la doccia; non utilizzare i ferri da stiro a vapore; non annaffiare piante e giardini con irrorazione o polverizzazione dell’acqua.

Tasso di mortalità in Italia – Il tasso di mortalità correlato da Legionella, dipende da alcuni fattori specifici come la gravità della malattia, il luogo in cui è stata contratta l’infezione stessa, l’appropriatezza del trattamento antibiotico iniziale e le condizioni pregresse del paziente. Secondo l’ISS (Istituto Superiore della Sanità) nel complesso la letalità della Legionellosi si aggira tra il 5% e il 10%.

Pubblicato da Miriam Belpanno

Sono appassionata di libri, arte, cinema, viaggi. Intraprendo sempre strade diverse, cercando di occuparmi di qualsiasi cosa che mi è sottomano, perché qualsiasi cosa merita di essere raccontata, scritta, letta.