Attualità

Luci d’Artista 2016 a Salerno, De Magistris contro De Luca

Ritorna il conflitto tra il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il Governatore della Campania Vincenzo De Luca: la polemica è sul finanziamento per Luci d’Artista a Salerno.

Luigi de Magistris non si ferma più. La fremente attività politica del primo cittadino di Napoli segna oggi un nuovo capitolo, stavolta dedicato al mai domo scontro con la Regione Campania, accusata di eccessivo “Salerno-centrismo” a dispetto di una proporzione che invocherebbe invece a spalmare in maniera differente i fondi per le politiche di sviluppo strategico, economico e sociale.

Il pomo della discordia é rappresentato dai contributi destinati da Vincenzo De Luca alla “suaSalerno, riservati alla seguitissima manifestazione denominata “Luci d’artista“, in scena a partire dalla prossima settimana. Secondo de Magistris, infatti, i tre milioni di euro che la Regione ha indirizzato all realizzazione dell’evento non solo sarebbero troppi, ma rappresenterebbero anche una sorta di malus per la città di Napoli, che fino ad ora non ha potuto beneficiare delle stesse cifre. In questo ragionamento non rientrebbero dunque i 300 milioni di euro del “patto per Napoli“, provenienti da un accordo con il governo e destinati al recupero dell’area orientale della città e al miglioramento dei servizi pubblici.

SALERNO-CENTRISMO – E’ questa la nuova patologia di cui soffrirebbe la regione Campania. Le ragioni del “mal di pancia” proveniente da Palazzo San Giacomo (sede del comune di Napoli, ndr), manco a dirlo, affondano le radici tra i trascorsi di Vincenzo De Luca, attuale governatore della Campania ed ex sindaco di Salerno. “Deve comprendere che i fondi europei non sono i fondi di De Luca” ha commentato de Magistris in relazione proprio ai tre milioni di euro stanziati per Luci d’artista, aggiungendo che “sia De Luca che Caldoro non hanno fatto nulla sotto il profilo degli investimenti per il turismo nella città di Napoli“.

Leggi anche:

Tag

Angelo Damiano

Meridionale, classe 1992. Disilluso studente di Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione. Nel troppo (poco) tempo libero, collaboratore di Newsly.it e vice-presidente di un comitato civico. Appassionato di politica, criminalità organizzata e sport, coltiva la speranza di diventare un cronista politico. In alternativa ha già pronto il biglietto per aprirsi un bar a Tenerife.
Back to top button
Close
Close