Mal di gola: cause, rimedi e come combatterlo

mal di gola

Il mal di gola è causato da infezioni virali o batteriche localizzate nelle mucose della faringe, della laringe, delle corde vocali o delle tonsille. I fastidi derivanti da questa irritazione rendono difficile parlare o deglutire, rendendoci difficile mangiare.

È facile capire quando si è stati colpiti da un mal di gola perché sentiremo dolore, deglutiremo difficilmente, la gola è arrossata e gonfia e, in alcuni casi, potremmo anche avere febbre.

I sintomi possono variare da una lieve infiammazione ad una più estesa. Dipende dall’estensione dell’infiammazione e dalla sua localizzazione. L’importante è, una volta che compaiono i primi sintomi, prendere provvedimenti contro l’irritazione della gola utilizzando neoBorocillina.

Le cause del mal di gola

Come già detto in precedenza, le cause principali del mal di gola sono virus e batteri, ma può dipendere anche da agenti chimici o fisici, alcuni dei quali in grado di causare anche danni ben più gravi alla salute, come:

  • fumo di sigaretta
  • aria fredda che altera la vibrazione delle ciglia dell’apparato respiratorio
  • aria o troppo umida o troppo secca
  • ingestione di cibi o bevande troppo calde
  • vapori irritanti come quelli dei detersivi.

Come combattere il mal di gola

Oltre ad usare spray disinfettanti (seguendo la posologia), vi sono diversi rimedi efficaci, ma altrettanti miti da sfatare.

Tra i rimedi che danno sollievo troviamo i gargarismi con acqua tiepida salata o con grappa. Bisogna inoltre umidificare l’ambiente, sempre che sia necessario. In genere una buona umidificazione oscilla tra il 40 ed il 60%.

Non bisogna dimenticare di dedicare il giusto tempo al riposo e di bere molti liquidi per mantenere umida la gola perché la disidratazione la irriterebbe ancora di più.

Chiaramente bisognerebbe evitare di fumare. Questo potrebbe risultare assai difficile per i fumatori più accaniti, ma non c’è niente di più prezioso della salute e il mal di gola è una buona occasione per smettere.

Per quanto riguarda l’alimentazione, essa andrà curata in maniera particolare. Contrariamente a quanto si pensa, il limone andrebbe evitato perché se è vero che disinfetta, è anche vero che irrita. Meglio allora sciogliere del miele in una tisana con erbe dalla proprietà lenitive come la malva, l’erisimo (detta anche “erba dei cantanti”), l’altea, l’issopo, il karkadè, la camomilla, l’echinacea o la salvia. A proposito di miele va ricordato che, oltre ad essere lenitivo, possiede delle proprietà antibatteriche ed è perciò usato in molti spray per la gola. Se invece si vuole una vera bomba contro il mal di gola, bisognerà aggiungere alla tisana con il miele anche la propoli che combatte batteri, microbi e infiammazioni.

Per migliorare la risposta del sistema immunitario è bene assumere fermenti lattici vivi o dei probiotici. Per dare immediato sollievo alla gola i ghiaccioli, le granite o i gelati sono degli alimenti molto validi, al punto che vengono consigliati dopo una tonisllectomia.

Per altrettanti cibi consigliati, ci sono alimenti e bevande da evitare perché irritano o disidratano:

  • caffè e bevande con caffeina
  • alimenti piccanti come pepe, peperoncino, noce moscata e curry

Curare il mal di gola è possibile, ma è meglio prevenire che curare magari evitando i soggetti già influenzare o disinfettandosi le mani.