Mel Gibson al Los Angeles-Italia: “Presto girerò un Film in Italia”

L'annuncio dopo aver ritirato il premio come miglior regista dell'anno nell'evento organizzato da Pascal Vicedomini.

Director Mel Gibson with cast members on the set of his new film Apocalypto. Gibson's fourth directorial effort is set in Mesoamerica during the early sixteenth century against the turbulent end times of a Maya civilization. The sparse dialogue is spoken in the Yucatec Maya language by a cast of Native American descent.

Mentre sul suo ultimo film, La battaglia di Hacksaw Ridge con Andrew Garfield pendono le candidature agli Oscar 2017, incluso per il miglior film e la migliore regia, Mel Gibson annuncia: “Presto farò un film in Italia”. 

L’attore australiano e regista Premio Oscar per Braveheart- Cuore impavido ha annunciato la notizia durante il Los Angeles-Italia, il festival organizzato da Pascal Vicedomini a Hollywood nella settimana che precede gli Oscar. Qui Gibson è stato insignito del premio “regista dell’anno”, consegnatogli direttamente dalle mani di Sylvester Stallone. Ed è qui che ha colto l’occasione dell’annuncio, esordendo con un: “Sly era il mio consigliere quando ho iniziato a Hollywood. Amo l’Italia, ho avuto la fortuna di girare nel bel paese, e trovo sempre un’occasione per tornarci”.

MEL GIBSON IN ITALIA, GIRO’ LA PASSIONE DI CRISTO

In realtà, non sarebbe la prima volta in Italia per Gibson: già nel 2004, girò tra Matera e Cinecittà il suo La passione di Cristo, film in cui apparvero anche alcuni interpreti nostrani (Monica Bellucci, Rosalinda Celentano, Sergio Rubini, Luca Lionello e Claudia Gerini, per dirne alcuni). Quindi, si tratterebbe di un ritorno più che di uno sbarco. Nel frattempo, Gibson si gode il successo e anche i premi per il suo film sulle gesta eroiche del patriota Desmond Doss.

 

Laureato in DAMS all’Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso “Darkside Cinema” e “L’Atalante”, è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, “Interno familiare”. Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.