Militari Italiani in Turchia, sono in 150 al confine

Militari Italiani in Turchia, sono in 150 al confine
Italian army soldiers keep watch atop a tank in the southern Iraqi city of Nasiriya March 16, 2005. Italy's Prime Minister Silvio Berlusconi, who says Italy's troops will start leaving Iraq in September, stressed on Wednesday a pullout would be gradual, agreed with allies and designed not to jeopardise Iraq's stability. REUTERS/Atef Hassan HH/TC - RTR57NS

Sono 150 i militari italiani presenti in Turchia. Si tratta di quelli che fanno parte della missione Nato.

Si trovano attualmente nella loro base al confine con la Siria e non dovrebbero subire il contraccolpo del golpe che sta spaccando la Turchia in questi minuti. Infatti secondo le fonti provenienti dalla Farnesina saranno protetti così come succede con tutti gli stranieri presenti nel paese turco e quindi non dovrebbero avere particolari problemi a continuare il loro lavoro.

Un golpe che sta facendo il giro del mondo perché vede decapitato Erdogan che si pensava avere il controllo sull’intero popolo turco e che invece è stato destituito dai militari. Insomma anche i nostri militari, che sicuramente staranno seguendo con apprensione l’evolversi della situazione nel paese che li vede protagonisti, saranno protetti così come si stanno cercando di mettere insieme tutti i nostri connazionali che per lavoro o turismo si trovano in Turchia. Febbrile il lavoro dell’ambasciata.

Leggi anche:

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l’ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.