Attualità

Mons. Dario Viganò si è dimesso dopo la pubblicazione della lettera di Ratzinger

A quanto pare era questione di ore, la possibile “rinuncia” di Mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la comunicazione. Ed in effetti la conferma è arrivata proprio questa mattina. A rendere pubblica la notizia è stata la sala stampa della Santa Sede, con una nota del direttore Greg Burke. Dimissioni che arrivano all’indomani della pubblicazione della lettera del papa emerito Benedetto XVI.

La riforma

In questi anni di pontificato di Papa Francesco, Mons. Viganò ha avuto un ruolo fondamentale. Si perché il ruolo affidatogli dal pontefice è stato proprio quello di riformare i media vaticani, un lavoro alquanto complesso ma che sta già dando i frutti. L’intento infatti era quello di accorpare in un unico ente, tutte quelle realtà che fino a quel momento (il 2015), si erano occupate di comunicazione all’interno del Vaticano. In tal modo, sarebbe stato più facile rispondere sempre meglio alle esigenze della missione della Chiesa. La segreteria dunque comprende le seguenti realtà:

  • Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali;
  • Tipografia Vaticana;
  • Libreria Editrice Vaticana;
  • L’Osservatore Romano;
  • Servizio Fotografico;
  • Radio Vaticana;
  • Sala Stampa della Santa Sede;
  • Centro Televisivo Vaticano;
  • Servizio Internet Vaticano.

La rinuncia

Il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, Mons. Viganò ha presentato una lettera al Santo Padre, nella quale ringraziava quest’ultimo per la fiducia e per l’incarico ricevuto però secondo quanto scrive lo stesso Viganò: “Nel rispetto delle persone, però, che con me hanno lavorato in questi anni e per evitare che la mia persona possa in qualche modo ritardare, danneggiare o addirittura bloccare quanto già stabilito del Motu Proprio ‘L’attuale contesto comunicativo’ del 27 giugno 2015, e soprattutto, per l’amore alla Chiesa e a Lei Santo Padre, Le chiedo di accogliere il mio desiderio di farmi in disparte rendendomi, se Lei lo desidera, disponibile a collaborare in altre modalità”.

La risposta della Santa Sede

A seguito di ciò la Santa Sede, tramite il suo direttore, Greg Burke ha fatto così sapere: “Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia di Mons. Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione (SPC). Fino alla nomina del nuovo Prefetto, la SPC sarà guidata dal Segretario del medesimo Dicastero, Mons. Lucio Adrián Ruiz”. Nuovo cambiamento in vista ? Può essere.

Tag

Giovanni Azzara

Studente in Teologia, appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Sognatore e visionario, speaker radiofonico e amante dell'arte in generale. Il mio sogno ? Diventare vaticanista! Twitter: @Azzarag91
Back to top button
Close
Close