Cronaca

Nicola Marra come è morto il ragazzo ad Amalfi?

Nei giorni di festa, si sa, i giovani si danno alla pazza gioia, il simbolo di questo divertimento sfrenato negli ultimi anni sono le discoteche dove si incontrano molti giovani per passare insieme la serata accompagnati da bella musica, da bei panorami, ma molto spesso anche da alcol e sostanze illecite.
Questo weekend però, in questi luoghi tanto acclamati dai giovani è accaduta una tragedia, un giovane ventunenne napoletano, Nicola Marra, è stato trovato morto in un burrone dopo una lunga giornata di ricerche. Il giovane, studente universitario, figlio di una distinta famiglia campana, aveva deciso di trascorrere una serata sulla Costiera Amalfitana, nel noto locale “Music on the Rocks”, molto frequentato sia dai giovani del posto che da giovani provenienti da tutto il napoletano.

Una serata come le altre dove si balla e si beve, forse un po’ troppo, infatti alcuni amici della vittima raccontano di aver visto per l’ultima volta Nicola verso le 4.30 del mattino aggirarsi vicino al bancone della discoteca lamentandosi di strane vampate di calore, altri raccontano di averlo visto per l’ultima volta sulla spiaggia mentre chiedeva aiuto, ma se le loro testimonianze sono molto vaghe e ancora poco chiare, la certezza è arrivata dalle telecamere del locale che hanno inquadrato il giovane Nicola mentre si arrampicava su uno dei cancelli d’entrata sotto la pioggia battente nelle prime ore del mattino. La scomparsa del giovane subito è stata segnalata dai genitori che per l’intero giorno hanno aiutato le forze dell’ordine nella ricerca del ragazzo, nel pomeriggio è stata anche ritrovata l’auto, con all’interno tutti i suoi averi, poco dopo la tragica scoperta, in un burrone poco distante viene trovato il suo corpo. Per adesso si esclude la pista del suicidio ma per arrivare alla verità le eventuali strade da percorrere sono ancora molte.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close