Cronaca

Omicidio a Cagliari: donna trovata morta in casa

Joelle Maria Giovanna Demontis, 58-enne di origine tunisina, è stata trovata morta questa mattina all’alba nella sua abitazione in via dei Donoratico, a Cagliari. I Carabinieri l’hanno trovata stesa su un materasso con vestiti e lenzuola sporchi di sangue. A dare l’allarme la coppia di inquilini che condividevano la stanza con Joelle, un 40-enne e una 26-enne che verso le 4 hanno avvisato il 118 quando però per la donna non c’era più nulla da fare. Secondo quanto emerso dai primi accertamenti, sul corpo della vittima sarebbero state riscontrate ferite da arma da taglio.

Uomo Accoltellato a Milano in viale Teodorico

Omicidio a Cagliari

L’ipotesi più avvalorata al momento è che la donna sia stata aggredita e uccisa, anche se si attendono ancora i riscontri del medico legale, Roberto Demontis. Nell’abitazione, al secondo piano del palazzo al civico 57, vivono anche il proprietario, un volontario di un’associazione che pare mettesse a disposizione l’appartamento per ospitare persone in difficoltà, e un cittadino straniero entrambi in casa al momento del delitto. Tutti e quattro gli inquilini sono stati portati nella caserma di via Nuoro per essere interrogati. Joelle Demontis si era trasferita nella casa di via dei Donoratico solo da qualche mese. Nel 2014, aveva trascorso un periodo presso la struttura della Caritas di Viale Sant’Ignazio insieme a suo figlio e, in seguito, era scomparsa per oltre dieci giorni, senza lasciare tracce. Lo scorso anno il suo nome era stato inserito negli elenchi comunali per l’assegnazione di un alloggio popolare, alloggio di cui non ha potuto usufruire. Del caso si stanno occupando i Carabinieri di Cagliari, gli uomini del Reparto operativo del Comando provinciale, gli specialisti del Ris -Reparto investigazioni scientifiche- e anche il PM Daniele Caria. Purtroppo, anche questa vicenda ha tutta l’aria di essere uno di quei casi di omicidio che occuperanno le pagine di cronaca nera e spazi nei programmi del pomeriggio per molto tempo.

 

 

Tag

Francesca Marciello

Classe 1996, pugliese d'origine ma d'animo cosmopolita. Non ha ancora deciso cosa fare da grande ma nel frattempo scrive, viaggia e legge tanti libri. E' un'inguaribile idealista con la tendenza a parlare (forse) troppo e (sicuramente) troppo velocemente. A Francesca piace: l'odore dei libri nuovi, canticchiare il tema musicale della 20th Century Fox prima dell'inizio di un film, la pizza. A Francesca non piace: l'arancione, il rap e chi è difficile da entusiasmare.
Back to top button
Close
Close