Cronaca

Piena del torrente Raganello: 10 morti

Sale il  bilancio delle vittime della  piena del torrente Raganello in Calabria. 10 persone hanno perso la vita, tra cui la guida di Cerchiara di Calabria, Antonio De Rasais 23 sono state tratte in salvo, tra loro due bambini in ipotermia. Uno dei soccorritori, Pasquale Gagliardi, ha postato un foto su Facebook,  in cui una piccola mano, sporca di fango, lo abbraccia” Da oggi questa è la foto della mia vita, ma della sua vita..grazie a Dio. Ce la farai piccola!”-dice il soccorritore-. I feriti sono stati subito trasportati negli ospedali di Castrovillari, Cosenza, Rossano. Tra i miracolati c’è un turista olandese ancora sotto choc “Ho provato a salvarmi tenendomi abbracciato a uno spuntone di roccia. Ho visto i corpi passarmi sulla testa,  gente urlare. Era un inferno. Ho resistito attaccato alla parete fino a quando le forze me l’hanno consentito. ” I vigili del fuoco stanno setacciando senza sosta il torrente per cercare una donna di 43 anni di Torre del Greco. La sua famiglia è stata tratta in salvo, ma di lei non si hanno ancora notizie.  Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa,ha visitato i feriti all’ospedale di Castrovillari e poi è si è recato al Comune di Civita, dove il prefetto di Cosenza, Paola Galeone, ha organizzato un comitato provinciale di ordine e sicurezza per fare il punto della situazione. Ecco le sue parole durante la visita “Sono appena arrivato a Castrovillari, all’ospedale dove sono ricoverati alcuni feriti della tragica gita nel Pollino. Tra di loro ci sono anche alcuni bambini.

Sono momenti di grande dolore e preoccupazione.
Io ho voluto fortemente essere qui, accanto a queste persone sofferenti, per far sentire anche alle loro famiglie la vicinanza non solo mia ma di tutto il governo.
Più tardi farò il punto della situazione con i soccorritori, che non smetterò mai di ringraziare. Ma adesso è il momento della vicinanza e del cordoglio, ora voglio stringere in un abbraccio chi è ferito e soprattutto le famiglie di chi ha perso la vita durante quella che doveva essere solo una gita in un parco.
Lo Stato è presente. “
Ad Maiora Semper

La protezione civile calabrese ha messo a disposizione il proprio numero verde 88222211 per segnalare eventuali dispersi. Inoltre la procura della Repubblica di Castrovillari ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo e lesioni colpose. Doveva essere una giornata all’insegna del divertimento, ma come a Genova, si è trasformata in una giornata di dolore. Anche qui i vigili del fuoco insieme alla protezione civile non si sono risparmiati né di giorno, nè di notte, per salvare vite umane con la passione che li contraddistingue.

Aggiornamenti

Sono state ritrovate le 3 persone disperse.

 

Back to top button
Close
Close