Renato Pozzetto Malore: annullato lo Spettacolo in Teatro a Saronno

Renato Pozzetto ha dovuto annullare il suo spettacolo al Teatro Giuditta Pasta di Saronno per un malore. Non si anno altre notizie sulle sue condizione di salute.

Renato Pozzetto Malore: annullato lo Spettacolo in Teatro a Saronno
Questa notizia ha ricevuto 6 voti - Media 5

Annullato lo spettacolo di Renato Pozzetto che si sarebbe dovuto svolgere al Teatro Giuditta Pasta di Saronno. L’annuncio è stato dato su Facebook per un malore avuto proprio dal famoso attore, ma non si conoscono ancora la cause del malessere né le condizioni di salute dell’uomo.

Malore per Renato Pozzetto: annullato lo spettacolo

Sabato 22 aprile al Teatro Giuditta Pasta di Saronno, in provincia di Varese, non andrà in scena lo show che avrebbe dovuto vedere come protagonista Renato Pozzetto per via di un malore di cui, però, ancora non si sa niente di preciso. Lo staff dell’attore, infatti, non ha ancora reso noto le attuali condizioni fisiche e non ha nemmeno comunicato nessuna dichiarazione che potesse tranquillizzare i suoi fan né il mondo del cinema.

L’unica notizia che si ha è il comunicato scritto dal Teatro sulla propria pagina Facebook che recita: “Con grande dispiacere dobbiamo comunicare che lo spettacolo ‘Siccome l’altro era impegnato’ con Renato Pozzetto, previsto per sabato 22 aprile, è stato annullato dallo stesso artista per motivi di salute. Ci scusiamo con il nostro pubblico per il disagio indipendente dalla nostra volontà – e auguriamo all’artista Renato Pozzetto di tornare quanto prima sui palchi di tutta Italia”.

Lo spettacolo, peraltro, aveva fatto segnare il tutto esaurito da tempo e aveva come titolo “Siccome l’altro era impegnato” e doveva raccontare con la solita ironia dell’artista tutta la sua carriera. La trama dello show, infatti, era una sorta di percorso fra le frasi e gli aforismi più famosi dell’artista oltre che dei suoi successi cinematografici più importanti. Ad accompagnare il tutto ci sarebbe stata un’orchestra di quattro strumenti che avrebbe suonato dal vivo e che avrebbe proposto i brani più celebri dell’attore come “Bella bionda”, “La vita l’è bela”, “Nebbia in Val Padana”.