Ryan Gosling: perché ride agli Oscar?

Svelato perchè l'attore agli Oscar rideva sul palco, dopo l'annuncio sbagliato

Neil Armstrong, nuovo film di Damien Chazelle: Ryan Gosling protagonista

Svelato l’arcano perché Ryan Gosling, protagonista di La La Land, dopo lo sbaglio dell’annuncio del miglior film agli Oscar ridacchiava. L’errore successo agli Oscar 2017 è ormai uno di quegli eventi che passerà alla storia. Ognuno conosce bene quello che avvenne in quella notte di febbraio, ma ripassiamo un attimo l’accaduto.

L’errore agli Oscar

Dopo tentenni ed esitazioni Warren Beatty, che era in visibilmente in difficoltà, passa la busta con il nome del vincitore a Faye Dunaway che proclama vincitore Oscar miglior film La La Land. Tutto il cast sale sul palco già con la statuetta in mano ma all’improvviso viene segnalato un errore di proclamazione. A vincere l’ambito premio non è La La Land ma Moonlight. Agitazione in sala.

Perché Ryan Gosling rideva

Un po’ in disparte si vede Ryan Gosling ridacchiare tra sé e sé e dopo le immagini dell’attore preso da ilarità, in un momento in realtà di delusione per il suo cast, è partita sul web e nel mondo la domanda, perché Ryan Gosling ride?

L’attore stesso ha svelato il motivo: qualche secondo prima del nuovo annuncio ha visto agitazione tra le poltrone, un vociferare e ha visto, tutto nell’arco di qualche secondo, salire lo staff sul palco. L’attore rivela che si è spaventato credendo che qualcuno stesse male. Ha rivelato che la situazione gli pareva surreale e c’era scompiglio come quando avvengono purtroppo dei malori. Quando ha però finalmente capito che tutti stavano bene, almeno fisicamente e che ad essere ferito è stato solo l’orgoglio dei suoi colleghi di La La Land, si è sentito sollevato e come spesso succede dopo un momento intenso di tensione gli è venuto da ridere come reazione automatica liberatoria. Esattamente questo è successo a Ryan. Infondo ha ragione, la salute prima di tutto.

Laureata in Filosofia, sta per concludere la sua seconda laurea magistrale in Studi teatrali e del cinema alla Ludwig-Maximilians-Universität, di Monaco di Baviera. Originaria di Roma, ha vissuto a Berlino, Monaco e Parigi, dove ha studiato all’università Sorbonne. Appassionata di cinema, teatro, spettacolo e storia dell’arte. Nella scrittura unisce la riflessione teorica appresa dalla filosofia e l’amore per le arti.