Attualità

Serena Venditto, presentazione nuovo libro “Al sassofono blu”: intervista esclusiva a Newsly

Daniela Merola per la testata giornalistica Newsly.it ha intervistato in esclusiva la scrittrice Serena Venditto. 

Serena, oltre ad essere una poliedrica scrittrice, ha un grande amore per i gatti, tanto da farne il co-protagonista dei suoi romanzi gialli. Una passione per i gialli che si fonde con la passione per questi piccoli felini, una “strana coppia” che dà vita ad un mix pimpante e spettacolare. La scrittrice, prima di affermarsi a livello nazionale, ha precedentemente studiato archeologia.

  • Serena, i tuoi studi partono dall’archeologia appunto per poi giungere alla scrittura. Raccontami come è accaduto questo passaggio.

Non lo definirei un passaggio. Sono un’archeologa per formazione universitaria e la scrittura è una passione parallela che a un certo punto ha trovato il modo di avere un suo sbocco professionale, grazie anche e soprattutto all’incontro con la mia casa editrice, Homo Scrivens. Sono due cose parallele che poi sono confluite nel personaggio di Malù, archeologa/detective.

  • Qual è il tuo metodo di scrittura? Ovvero da cosa parti per iniziare una storia?

Nel caso dei gialli parto dall’omicidio e ricostruisco la storia della vittima a ritroso attraverso una scaletta abbastanza rigorosa. In generale, come per tutti, è una scintilla che non ha nome e non si sa da dove viene.

  • Parliamo del tuo ultimo romanzo giallo “Al Sassofono blu” edito sempre da Homo scrivens e in uscita il 17 novembre, il cui co-protagonista è il gatto detective Mycroft.

Stavolta i 4+1 di Via Atri 36 i quattro investigatori e il gatto sono invitati a una cena con delitto. Fatalmente, ci sarà un delitto vero e ci cimenteranno nelle indagini e anche stavolta le intuizioni del gatto saranno determinanti.

  • È davvero una bella idea questa del gatto detective che aiuta nelle indagini la protagonista, l’archeologa investigatrice Malù. Può essere ispirato a te stessa questo personaggio?

In un certo senso sì, nel senso che condividiamo gli stessi studi, passioni, anche caratterialmente siamo simili. Ma lei è molto più intelligente di me!

  • Da dove nasce la tua passione per i gialli?

Da ragazzina, mi piace la sfida intellettuale fra lettore e autore.

  • Sto notando un grande fermento della media e piccola editoria, una crescita direi evidente, qual è il tuo punto di vista in merito?

È vero, c’è molta attenzione, molto movimento. Non è facilissimo emergere, ma nessuno ci aveva detto che sarebbe stato facile.

  • Naturalmente ora sei impegnata con la promozione de “Al sassofono blu”, i tuoi prossimi impegni?

Dopo la presentazione di giovedì 17 alle 18 al teatro Bellini, con Aldo Putignano, Rosalia Catapano, Giancarlo Marino, la compagnia Parole Alate e la partecipazione straordinaria di Francesco Pinto, partirò per la Garfagnana: sono finalista al Garfagnana in Giallo con C’è una casa nel bosco.

Per rimanere sempre aggiornati sulle prossime pubblicazioni della scrittrice, questo il sito.

Tag

Daniela Merola

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.
Back to top button
Close
Close