Terremoto a Macerata smentito dell’Ingv per un problema tecnico

Smentita la scossa di terremoto di magnitudo 5.1 in provincia di Macerata.

Terremoto 30 ottobre 2016, magnitudo identica a quella dell'Irpinia

In un periodo in cui l’Italia ancora fa fatica a mettere da parte la paura per i terremoti, l’Ingv questa mattina ha prima annunciato attraverso il suo sito una scossa di terremoto di magnitudo 5.1 a Macerata, ma poi ha smentito affermando che tutto ciò è stato frutto di un problema tecnico: infatti, la scossa c’è realmente stata, ma non a Macerata ma bensì nelle Filippine.

Problema tecnico che alimenta la paura

La notizia aveva causato apprensione un po’ in molti, ma la stranezza era che la scossa, di 5.1 secondo quanto appariva sul sito dell’Ingv, non era stata avvertita da nessuno a Pieve Torina, il paese in provincia di Macerata indicato come epicentro del sisma. In realtà anche nel paesino marchigiano una leggera scossa c’era stata, ma solamente di magnitudo 1.6, ma la concomitanza con il terremoto di ben altra intensità avvenuto nelle Filippine ha favorito il disguido tecnico che vi abbiamo raccontato.

Terremoto Centro Italia 30 ottobre, Enzo Boschi a Domenica Live: "Ci saranno altre scosse" (Video)

L’Ingv smentisce il terremoto a Macerata e chiede scusa

Il problema è stato presto risolto senza complicazioni: infatti, l’Ingv ha reso noto quanto successo e ha chiesto scusa per l’inconveniente. L’importante è che non si successo nulla di quello che sarebbe potuto succedere se la notizia del terremoto fosse stata vera e non resta che sperare che la ”vera” scossa nelle Filippine non abbia arrecato troppi danni a persone o cose.

Condividi
Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.