Cinema

The Truman Show: Trama e Curiosità

The Truman Show è un film del regista Peter Weir uscito nelle sale americane nel 1998.
Il film racconta la vita di un uomo, Truman Burbank (magistralmente interpretato da Jim Carrey), protagonista inconsapevole del reality della sua vita.

La trama

Da oltre 30 anni, Truman vive una vita apparentemente perfetta, con una bella moglie, un lavoro sicuro da impiegato, un amico fidato e degli affabili vicini.
Un giorno, però, la sua serenità viene interrotta dall’incontro con un barbone che sembra essere proprio il padre che Truman aveva creduto di perdere tanti anni prima durante una tempesta in mare.
Quell’incontro lo turba al punto da fargli aprire gli occhi e sentire l’esigenza di uscire da quella vita così perfetta da non poter essere reale.
L’intero mondo in cui vive gira intorno a lui in modo così impeccabile da essere inquietante.
Appresa questa situazione, Truman da di matto, realizzando di vivere in una vera e propria menzogna.
Cosa fare?

La scelta di Truman Burbank

L’identità che credeva di avere fino al giorno prima sembra non calzargli più ed ora comportarsi da folle gli sembra la cosa più ragionevole da fare.
Il suo nuovo atteggiamento non sembra funzionare, forse sarà meglio tornare alla sua meccanica normalità.
La ritrovata quotidianità tranquillizza i produttori del reality che, credendo passata la crisi, non danno più peso a quanto accaduto.
Truman, in realtà, stava progettando la sua fuga ed approfittando della distrazione generale, era riuscito nel suo intento.
Grazie ad un mezzo di fortuna, stava finalmente solcando i mari della menzogna, deciso a raggiungere l’orizzonte di realtà che tanto agognava.
Infine eccolo quell’orizzonte tanto lontano, la striscia azzurra che separa acqua e cielo che, nel mondo di Truman, non era altro che sterile cartongesso.

“Noi accettiamo la realtà del mondo così come si presenta, è molto semplice.”

In un mondo dove tutto è legato all’apparenza, cosa è davvero reale?
Oggi, come 20 anni fa aveva – distopicamente – immaginato Peter Weire in The Truman Show, la nostra vita si è trasformata in un reality show.
Non esistono più privacy o pudore.
La nostra esistenza è scandita dall’esigenza di mostrare al nostro pubblico quanto perfetta sia la vita che conduciamo.
Si accetta la realtà così com’è, senza chiedersi se ciò che ci viene mostrato sia autentico o assolutamente costruito per la telecamera dello smartphone.
Una gara a chi fa il sorriso più finto guardando la fotocamera.
Personaggi illustri che vengono idolatrati anche grazie ai loro figli, spesso neonati.
Bambini la cui intimità ed innocenza viene venduta al mondo virtuale senza che questi l’abbiano potuto decidere.
Diventa a questo punto lecito chiedersi: in un mondo dove tutto ha un prezzo, che valore diamo alla nostra libertà?

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close