Attualità

Uragano Matthew in Giamaica e Haiti news: due le vittime

In allerta anche le Bahamas e Cuba. Centri commerciali e negozi presi d’assedio.

Sì è solo leggermente indebolito nel corso del pomeriggio del 1° ottobre l’uragano Matthew, quello che si direbbe l’uragano più potente nell’Atlantico dal 2007 e il più forte della storia. Tuttavia, nelle ultime ore, la sua forza distruttiva sembra essere diminuita. Difatti, il “National Hurricane Center” americano, associazione per il controllo degli uragani, ha passato l’uragano dalla categoria 5, quella più alta in cui i venti possono raggiungere i 260 chilometri orari, alla categoria 4. Solo giovedì 29 settembre, l’uragano, era stato catalogato in categoria 1. Tuttavia, già da venerdì 30, centri commerciali e negozi sono stati presi dall’assalto dai giamaicani per fare scorta d’acqua e di cibo. L’uragano, infatti, era arrivato a muoversi a circa 11 chilometri all’ora. “Matthew” si era rafforzato dopo esser passato sopra le acque calde del mar dei Caraibi e sulle coste del Venezuela e Colombia. L’uragano ora “è atteso” sulle Bahamas e Florida passando dalla Giamaica, Haiti e Cuba tra domenica e lunedì.

Le prime due vittime del maltempo.
Le previsioni annunciano piogge di tipo torrenziali che arriveranno da 250 a 380 millimetri. In Giamaica, soprattutto nella capitale Kingston, e a sud-occidente di Haiti, le piogge arriveranno a 630 millimetri. Giunto già nel sud America, l’uragano ha portato con sé forti precipitazioni causando alluvioni: è stata già registrata una prima vittima per il maltempo in Colombia, un uomo di 67 anni non è sopravvissuto alla potenza dell’acqua. Morto anche un minorenne: un ragazzo di 16 anni travolto da un masso precipitato per le intense piogge. Inoltre, nella penisola colombiana de La Guajira, sono già 18 abitazioni danneggiate assieme alle strade dei centri urbani allagati. Tra l’acqua alta e le auto inutilizzate, in molti hanno deciso di lasciare le proprie case. Il consiglio delle autorità per i residenti: lasciare la zona costiera.

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)
Back to top button
Close
Close