Attualità

Yom Kippur 2019: Date e Cosa si celebra

Lo Yom Kippur è la ricorrenza ebraica più importante dell'anno. Ecco quando cade e cosa si celebra.

Lo Yom Kippur è considerata la ricorrenza più importante dell’anno per la religione ebraica. Spesso ci si riferisce a questa festività con l’espressione ”giorno dell’espiazione” poiché in questo giorno è vietato mangiare e bere e valgono tutte le prescrizioni tipiche del sabato. Lo Yom Kippur va dal tramonto del decimo giorno del mese ebraico di Tishiri alla notte del giorno successivo, non capita sempre negli stessi giorni del nostro calendario anche se le date cadono sempre tra il mese di settembre e ottobre.

Yom Kippur 2019

Le date dello Yom Kippur 2019 sono martedì 9 ottobre e mercoledì 10. Purtroppo anche chi non segue costantemente le vicende della religione ebraica oggi è venuto a conoscenza di questa ricorrenza a causa della sparatoria davanti alla sinagoga di Halle, evento che ha insanguinato questo Yom Kippur 2019 che si concluderà nella serata di domani. Con ogni probabilità le celebrazioni di questa ricorrenza per quest’anno saranno segnate dal dolore per le vittime e dalla paura per il ripetersi di ignobili atti di violenza come quelli accaduti oggi in Germania. Sicuramente l’allerta è altissima in tutte le comunità ebraiche del mondo.

Cosa si celebra nello Yom Kippur

Come detto, lo Yom Kippur è il giorno della penitenza in cui le persone di religione ebraica ”espiano” i loro peccati attraverso circa una giornata di digiuno e preghiere che scandiscono tutta la giornata. Lo Yom Kippur è la conclusione di un periodo di dieci giorni che inizia con il capodanno di Rosh haShana, dieci giorni di penitenze e preghiere che, per l’appunto, culminano con il digiuno dello Yom Kippur. Durante lo Yom Kippur è vietata ogni attività che non abbiano a che fare con la religione e il pentimento. Non tutti sono tenuti a osservare ciecamente questo digiuno e queste penitenze: infatti, persone malate o che comunque potrebbero avere danno dal digiuno possono essere esentate dalle autorità religiose.

Yom Kippur, 2 morti nella sparatoria ad Halle: controlli rafforzati in Italia

 

Tag

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close