Accadde Oggi 19 marzo: nasce Pino Daniele

Omaggio al cantautore napoletano

Accadde Oggi 19 marzo: nasce Pino Daniele

Accadde Oggi omaggia il noto cantautore napoletano ripercorrendo la sua vita e le sue canzoni più belle. Il nostro omaggio a Pino Daniele.

Pino Daniele: la vita e la carriera

Il 19 marzo 1955 nasce a Napoli, il cantante simbolo della musica italiana che all’età di 14 anni, si approccia alla sua prima chitarra. Il primo gruppo con il quale si esibisce è il New Jet, formato insieme al suo amico Gino Giglio e nel 1977, pubblica il suo primo disco “Terra mia”, l’album che conteneva i brani “Na tazzulella ‘e cafè” e “Napule è”. Il suo genere musicale è una fusione del Rock e del Blues al quale si avvicina in quei primi anni, ma anche alla musica partenopea lavorando con Rosario Jermano,Tullio de Piscopo, Rino Zurzolo e James Senese.

Napoletano doc, inizialmente il suo accento risulta essere di difficile comprensione, ma nel 1979 con la canzone “Je so pazzo”, il cantautore inizia ad essere apprezzato da un pubblico più vasto e questo gli ha permesso di partecipare alla trasmissione radiofonica “Alto gradimento” di Renzo Arbore. Nel 1980 arrivano gli album “Nero a metà”e “Vai mo’” con le canzoni “Ye I know my way”, “Quanno chiove” e “A me me piace ‘o blues”. Il successo ottenuto gli ha permesso di riempire gli stadi italiani durante i suoi concerti e nel 1993, fonda un’etichetta discografica dando inizio all’attività lavorativa degli studi di registrazione BAGARIA a Formia. Qui Pino, registra gli album “Musicante” e “Sciò live”, ma nel 1987 andrà alla ricerca di nuovi stili musicali e arriva presto l’album “Bonne Soirèe”, l’anno successivo vince il Premio Tenco con l’album “Schizzechea with love”, ma nello stesso anno affronta problemi di salute che supera anche grazie alla vicinanza degli amici, uno di questi è Massimo Troisi e sempre per lui, comporrà la colonna sonora di alcuni dei suoi film.

Nel 1989 dedica anche una canzone all’attrice Anna Magnani, “Anna verrà”; nel 1990 inizia una collaborazione con il chitarrista Mick Goodrick e con lo stesso pubblica l’album “Un uomo in blues” mentre nel 1993, esce “Che Dio ti benedica”. Dal 1995 inizia una nuova fase musicale: escono gli album “Non calpestare i fiori nel deserto” e “Dimmi cosa succede sulla Terra”, nel ’99 esce con “Come un gelato all’equatore”, mentre nel 2001 il suo ultimo lavoro, “Medina”. Da questo momento inizia un grande tour estivo che vede Pino affiancarsi dalle voci di grandi interpreti italiani: De Gregori, Fiorella Mannoia e Ron e nel 2004 ritorna in pista con l’album “Pino Daniele Platinum Collection” con 53 brani. Nel 2015, muore per un infarto nella sua casa in Toscana.

La musica: la classifica delle prime tre canzoni.

3. Se mi vuoi (Ft Irene Grandi)
Amarsi ancora
Amare ancora
Ma senza tempo”

 

2.Napule è
Questa canzone parla delle contraddizioni della sua città, Napoli, tra indifferenza e rassegnazione…
“Napule è mille paure
Napule è a voce de’ criature
Che saglie chianu chianu
E tu sai ca’ nun si sulo”

1. Quando
E vivrò, si vivrò
Tutto il giorno per vederti andar via
Fra i ricordi e questa strana pazzia”

“Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso” (Albert Einstein). Ha studiato Festival Manager presso la Giffoni Academy. Appassionata di libri, cinema, arte e musica. Sognatrice ma realista, scrive per la sua sete di curiosità.