Aria nei serbatoi a Napoli: Finanza sequestra 2 distributori

Il sistema veniva azionato tramite un telecomando.

aria distributori benzina Napoli

Il pieno di aria per gli automobilisti che si servivano ai 2 distributori di benzina sequestrati questa mattina a Napoli dalla Guardia di Finanza. Un meccanismo ingegnoso per rubare soldi agli ignari automobilisti.

Aria nei serbatoi a Napoli: il sistema

Il sistema, ben congegnato, si articolava in 2 tempi: su una prima colonnina di distribuzione è stato rinvenuto un particolare apparato radio, attivato dall’operatore del distributore tramite un telecomando il quale bloccava, al bisogno, l’erogazione del carburante, ma non il totalizzatore del prezzo che, al contrario, continuava a salire.
Su un’altra colonnina è stata rinvenuta una minuscola leva, posizionata in un tombino sotterraneo “occulto” che faceva “girare a vuoto”, senza soluzione di continuità, il totalizzatore del prezzo sin dal momento in cui la pistola erogatrice veniva estratta dalla colonnina, facendo pagare all’ignaro cliente l’aria al prezzo del carburante.

La Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro i 2 distributori.