Attualità

Artisti contro Salvini: “Da ora chi tace è complice”

Lo aspettavamo già da un po’ di tempo e, finalmente, è arrivata la presa di posizione da parte di alcuni artisti italiani (attori, scrittori, musicisti, fumettisti) contro la politica becera e razzista che sta intraprendendo il nostro governo ad opera del Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

È partita dalla rivista Rolling Stone Italia la decisione di chiamare a raccolta tutti quelli artisti incontrati in questi anni e che, da sempre, hanno palesato un impegno politico e sociale, si sono battuti per i diritti degli ultimi e hanno avuto sempre il coraggio di dire da che parte stanno. Caratteristiche vitali che la stessa rivista Rolling Stone, sin dalla sua fondazione, ha sempre condiviso e portato avanti.

Una presa di coscienza importante e dovuta, perché, come afferma nel manifesto pubblicato, è fondamentale che tutti siano consapevoli della situazione attuale del nostro Paese e di conseguenza s’impegnino a prendere finalmente una posizione netta, senza voltare lo sguardo e disinteressarsi da quello che sta accadendo.

Non prendere posizione equivale a essere complici: “Fa male vedere, giorno dopo giorno, un’Italia sempre più cattiva, lacerata, incapace di sperare e di avere fiducia negli altri e nel futuro. Un’Italia rabbiosa e infelice. Fa ancora più male prendere atto che questa rabbia si è fatta potere. Non vogliamo che il nostro Paese debba trovare un nemico per sentirsi forte e unito. Per questo non possiamo tacere.

Nel nostro piccolo non possiamo fare altro che appoggiare questa presa di coscienza, perché siamo consapevoli del fatto che “da ora chi tace è complice”.

Tra gli aderenti figura il giornalista Enrico Mentana che però affida ad un post su Facebook la sua decisione:

Gli artisti che hanno aderito all’iniziativa

Di seguito sono riportati tutti i nomi degli artisti che hanno risposto alla chiamata di Rolling Stone Italia, nella speranza che sempre più artisti escano allo scoperto e si schierino dalla parte giusta:

Daria Bignardi (scrittrice), Vasco Brondi (cantante), Caparezza (cantante), Ennio Capasa (stilista), Pierpaolo Capovilla (cantante), Chef Rubio (conduttore tv), Max Collini (cantante), Carolina Crescentini (attrice), Marco D’Amore (attore), Costantino della Gherardesca (conduttore tv), Erri de Luca (scrittore), Diodato (cantante), Elisa (cantante), Ernia (rapper), Fandango di Domenico Procacci (casa di produzione), Fabio Fazio (conduttore tv), Anna Foglietta (attrice), Marcello Fonte (attore), Gazzelle (cantante), Gemitaiz (rapper), Gipi (fumettista), Linus (Radio Deejay), Lo Stato Sociale (band), Makkox (illustratore), Fiorella Mannoia (cantante), Vinicio Marchioni (attore), Emma Marrone (cantante), Enrico Mentana (giornalista), Ermal Meta (cantante), Francesca Michielin (cantante), Motta (cantante), Gabriele Muccino (regista), Negramaro (band), Andrea Occhipinti (produttore e distributore cinematografico), Roy Paci (cantante), Mauro Pagani (musicista), Tommaso Paradiso (cantante), Valentina Petrini (giornalista), Alessandro Robecchi (scrittore), Lele Sacchi (dj), Selton (band), Barbara Serra (giornalista), Michele Serra (giornalista), Shablo (produttore musicale), Subsonica (band), Tedua (rapper), Tre Allegri Ragazzi Morti (band), Sandro Veronesi (scrittore), Daniele Vicari (regista), Zerocalcare (fumettista).

Tag

Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.
Back to top button
Close
Close