Berlusconi e la gaffe delle pensioni a “mille lire”

Ennesima gaffe del leader di FI: “Io portai le pensioni a mille lire e bastavano, ma poi è arrivato l’Euro”.

Silvio-Berlusconi

Il Consiglio Generale di Confcommercio si è riunito, da questa mattina, per incontrare i leader dei principali partiti con l’intento di conoscere le proposte e i programmi di coloro che si apprestano a governare il nostro Paese, in modo da consolidare il rapporto con queste forze politiche.

Tra questi, ovviamente, c’è stato anche l’intervento di Silvio Berlusconi. Il presidente di Forza Italia, però, come da consuetudine, è incappando, nuovamente, in diverse gaffe che hanno scatenato ilarità e brusio tra i presenti.

Durante il suo intervento, Berlusconi ha, infatti, fortemente rivendicato di aver portato, in passato, le pensioni minime a “mille lire”. D’altra parte, ha continuato il suo intervento-show parlando anche d’evasione fiscale, immigrazione, abolizione dell’Irpeg, la vecchia Imposta sul reddito delle persone giuridiche sostituita dall’Ires nel 2014, e di un particolare sondaggio secondo il quale il 73 per cento delle mogli preferirebbe avere un cagnolino rispetto al marito.

Come se non bastasse, Berlusconi ha anche annunciato la disponibilità dell’ex commissario della Spending Review Carlo Cottarelli a far parte del suo futuro governo. Dichiarazione immediatamente smentita dallo stesso Cottarelli: “Mai data disponibilità a partecipare a futuri esecutivi”.

Qui potete vedere il suo intervento.

Pubblicato da Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.

Mondiali Sci di Fondo 2017, Pellegrino vince la Sprint Maschile 1

Pellegrino Argento alle Olimpiadi Invernali 2018 (Sci di Fondo)

Juventus-Tottenham

Juventus-Tottenham 2-2: Diretta Live e Risultato in Tempo Reale (Champions League)