Bimba di Ancona muore per esalazioni da monossido: grave il fratello

Una stufetta difettosa sarebbe la causa.

bimba muore monossido

Quando la madre si è accorta dell’accaduto per la piccola di 11 anni ormai non c’era più nulla da fare. È morta per esalazioni di ossido di carbonio sprigionate da una stufetta nella sua camera la bambina di 11 anni, trovata senza vita questa mattina. Grave il fratello di 7 anni che era in camera con lei. Sul luogo i vigili del fuoco, anche con mezzi e personale Nbcr, il 118 e i Carabinieri.

Le esalazioni sarebbero partite da una stufetta nella camera dei due ragazzi e la madre si sarebbe accorta dell’accaduto solo questa mattina, quando è andata a svegliarli per portarli a scuola.

La tragedia nella frazione di Aspro di Sassoferrato, in provincia di Ancona. Il fratello della bambina è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Fabriano.