Camorra in Irpinia, la mappa della Direzione Investigativa Antimafia

Sconcertante quanto emerge dall'inchiesta della Dia

Camorra in Irpinia, la mappa della Direzione Investigativa Antimafia 1
Vota questa notizia

La Dia ha pubblicato la posizione delle varie organizzazioni criminali presenti nella zona dell’Irpinia. L’Italia è caratterizzata da una forte impronta e influenza mafiosa tant’è che, semestralmente, la Dia, Direzione Investigativa Antimafia, pubblica una mappa in cui mostra, in maniera precisa e dettagliata, dove si trovano i gruppi di stampo mafioso.

Per quanto riguarda la zona di Avellino, i primi sei mesi del 2016 hanno evidenziato un quadro generale molto simile a quelli degli anni precedenti. Le organizzazioni criminali, dice il report, sono molto forti nel Vallo di Lauro, nel Baianese, nella Valle Caudina, nell’alta Irpinia, nella zona di Ariano e nel comprensorio Montorese-Solofrano in cui il traffico di stupefacenti e le estorsioni rimangono fra le loro fonti più importanti e primarie di sostentamento e guadagno. In queste zone comandano i clan Cava e Graziano che hanno una sorta di patto attivo anche nelle zone di Benevento e Caserta. I loro interessi economici si estendono, peraltro, fino a Roma.

Camorra in Irpinia, la mappa della Direzione Investigativa Antimafia

Pur essendoci stati degli arresti importanti, gli equilibri all’interno delle famiglie non sono cambiati. I Cava hanno una forte influenza nei territorio di Avellino oltre alle zone nel nolano e nel vesuviano mentre i Graziano operano nei territori del nocerinosarnese oltre che nella Valle di Lauro.