Cronaca

Napoli, Il Mattino: “La Camorra controlla piazza Garibaldi”

Nell’edizione odierna de “Il Mattino” viene passata al setaccio la situazione camorra nel centro di Napoli. Il capoluogo partenopeo sembra essere infiammato dal pericolo di un’imminente faida nel Rione Sanità, mentre le dichiarazioni del pentito Maurizio Ferraiuolo hanno fatto luce sulla capillare spartizione operata dai clan nell’area della Stazione Centrale.

L’ex capoclan ha descritto ai magistrati in maniera precisa la suddivisone metro per metro operata dai gruppi criminali nella zona di Piazza Garibaldi, con una sorta di ripartizione tripla. “Il lato del bar Mexico é gestito dai Contini-Licciardi – spiega Ferraiuoloquello opposto, dove c’é l’Hotel Terminus, é di competenza di Criscuolo, genero di Mazzarella, e da Raffaele Caldarelli. Il lato che conduce al mercatino, invece, é gestito da Vincenzo Mazzarella e da suo figlio Michele“.

PROSTITUZIONE EXTRACOMUNITARIA – Un gruppo di criminali extracomunitari, secondo quanto racconta il pentito, avrebbe provato a mettere in piedi un giro di prostituzione senza però interpellare i clan. Alcuni esponenti dei gruppi criminali egemoni nella zona, dunque, avrebbero affrontato gli extracomunitari armati di mazze da baseball e pistole. Il risultato? Gli “stranieri” sarebbero stati convinti a pagare una percentuale per far lavorare le ragazze in strada o nei bassi di proprietà della camorra.

Leggi anche –> Ucciso Vittorio Vastarello al Rione Sanità

Tag

Angelo Damiano

Meridionale, classe 1992. Disilluso studente di Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione. Nel troppo (poco) tempo libero, collaboratore di Newsly.it e vice-presidente di un comitato civico. Appassionato di politica, criminalità organizzata e sport, coltiva la speranza di diventare un cronista politico. In alternativa ha già pronto il biglietto per aprirsi un bar a Tenerife.
Back to top button
Close
Close