Catania-Matera 2-0 | Cronaca, Tabellino, Interviste, Video Gol e Foto

Il Catania batte il Matera per 2-0 e si porta al settimo posto in classifica. A decidere il gol di Pozzebon e l'autorete di Armellino

Catania-Matera 2-0 | Cronaca, Tabellino, Interviste, Video Gol e Foto 1

Importante vittoria dei siciliani nella 24a giornata di Lega Pro 2016-2017 che conquistano tre punti contro la capolista: al Massimino Catania-Matera si conclude sul risultato 2-0, una vittoria che porta la firma di Pozzebon e messa al sicuro dall’autogol di Armellino. Ecco cronaca, tabellino, foto, interviste e video gol della sfida.

Il Massimino ricorda Ciccio Famoso. Il posticipo disputato al Cibali si apre con un minuto di raccoglimento tra gli applausi scroscianti e il coro “Capo degli ultras”dedicati al tifoso recentemente scomparso, poi la parola è passata al campo. Sin dai primi minuti di gioco Catania-Matera si presenta come una partita combattuta tra due formazioni scese in campo con l’intenzione di primeggiare. A Scoppa, che all’8′ prova sena aver fortuna una conclusione dalla distanza, risponde Meola con un tiro dall’interno dell’area di rigore rossazzurra, finito di poco a lato. A creare i maggiori pericoli, tanto da impegnare il portiere avversario in parata, è il Catania con Pozzebon. Il neo-acquisto rossazzurro costringe Tozzo a parare in due tempi al 23′ e due minuti più tardi sblocca il risultato con un colpo di testa su cross di Di Grazia. Al 27′ la risposta del Matera con Strambelli, ma il numero 10 ospite non indovina la porta.

Ad avvio secondo tempo il Catania trova il gol del 2-0. Una sfortunata deviazione di Armellino, nel tentativo di anticipare Di Grazia, inganna Tozzo e regala ai rossazzurri il raddoppio. Il Matera prova a rialzarsi e fino alla fine, ma al di là del buon possesso palla sono pochi pericoli creati al Catania: degno di nota al 73′ la conclusione di Mattera di sinistro che trova la respinta del palo.

Il tabellino di Catania-Matera 2-0

Catania (3-5-2): Pisseri; Gil, Bergamelli, Marchese; Di Grazia (dal 77′ Parisi), Bigianti, Scoppa, Mazzarani (dal 74′ Fornito), Djordjevic; Tavares, Pozzebon (dal 66′ Russotto). A disposizione: Martinez, De Rossi, Mbodj, Manneh, Parisi, Bucolo, Di Stefano, Fornito, Piermarteri, Barisic, Russotto, Graziano. Allenatore: Pino Rigoli.

Matera (3-4-3): Tozzo; Ingrosso, Bertoncini, Mattera; Casoli, Iannini, Armellino, Meola (dal 63′ Salandria); Strambelli (dal 63′ Lanini), Carretta, Negro. A disposizione: Bifulco, D’Egidio, Biscarini, Scognamillo, De Franco, Gigli, De Rose, Salandria, Didiba, Armeno, Dammacco, Lanini. Allenatore: Gaetano Autieri.

Arbitro: Luca Massimi di Termoli

Marcatori: 25′ Pozzebon; 59′ Aut. Armellino.

Ammoniti: Marchese, Mazzarani (C); Carretta (M); Scoppa (C); Iannini, Lanini (M).

La foto gallery di Catania-Matera 2-0

Catania-Matera 2-0: le interviste post-gara

Gaetano Auteri, allenatore Matera: “La partita l’abbiamo persa e c’è poco da dire, certamente non siamo stati essenziali negli ultimi 20 metri. Noi abbiamo palleggiato, forse un po’ sotto ritmo in alcuni momenti e forse questo ci ha penalizzato. È stata una partita strana. Noi abbiamo fatto la nostra partita e complessivamente non l’abbiamo giocata male, non c’è stato demerito da parte di nessuno. La partita non è stata determinata dalla disposizione in campo, è stata determinata dall’abilità del Catania nello sfruttare le occasioni avute”.

Pino Rigoli, allenatore Catania: “Conta la prestazione della squadra, l’impegno che i ragazzi hanno messo. Non abbiamo concesso niente durante tutta la partita, solamente un tiro in porta. Pozzebon ha fatto una partita di grande sacrificio. L’atteggiamento dei giocatori è stato sempre propositivo e ciò vale per i nuovi e per coloro che c’erano già lo scorso 16 luglio. A Di Grazia ho chiesto di fare il terzino perché è un giocatore che possiede delle caratteristiche importanti. Per fare una partita di qualità bisogna essere in due e stasera i meriti li ha avuti sia il Catania sia il Matera. Oggi siamo una squadra molto forte e ce la possiamo giocare con tutti. Il campo sta migliorando, la società ci sta lavorando e andrà sempre meglio”.

Video gol Catania-Matera 2-0

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...