Chi è Mimmo Lucano? Wiki, Storia e Biografia del Sindaco di Riace

Mimmo Lucano

Finito alla ribalta, suo malgrado, Mimmo Lucano (al secolo Domenico Lucano) è il Sindaco di Riace ma, ancor prima, è un attivista politico italiano. Il suo nome, ormai noto per le ultime vicende di cronaca, è inevitabilmente legato al suo impegno nell’accoglienza dei rifugiati e, soprattutto, nell’ideazione di quello che è stato definito Modello Riace.

Mimmo Lucano nasce a Melito Porto Salvo ma ma trascorrerà gran parte della sua vita a Riace. Il suo percorso di studi lo conduce a diventare perito chimico. Subito dopo il trasferimento a Roma, dove studia medicina. L’esperienza in facoltà dura solo 4 anno: poi la decisione di lasciare gli studi. Torna in Calabria dove diventa insegnante: prima il periodo a Roma, poi a Bussoleno. Ha due figli con la prima moglie: nel 2016 il divorzio e la storia con Lemlem Teshfahun.

Mimmo Lucano, l’inizio dell’attivismo politico

L’attività politica, soprattutto nel settore dell’accoglienza, inizia già nel 1998 quando decide di accogliere a Riace alcuni profughi curdi. Un anno dopo la nascita dell’associazione Città Futura. L’obiettivo? Quello di recuperare le case abbandonate di Riace per dedicarle all’accoglienza. Contemporaneamente, contribuisce a recuperare l’antico borgo e i vecchi e tradizionali mestieri. Il progetto lo conduce alla fondazione de “Il Borgo e il Cielo”, una cooperativa nata per la gestione di una serie di laboratori, tutti legati ai vecchi mestieri.

La prima candidatura a Riace arriva nel 2000 quando viene eletto consigliere comunale tra le file della minoranza. Solo quattro anni dopo il primo mandato: Mimmo Lucano viene eletto sindaco di Riace.

Mimmo Lucano, sindaco di Riace: l’attività politica

L’attività politica di Mimmo Lucano a Riace è tutta orientata ai principi dell’accoglienza e della solidarietà. Il comune aderisce a Recosol e destina il ricavato della Festa patronale per due progetti, in Niger e Sahel. Nel 2009 viene eletto per il secondo mandato consecutivo e prosegue sulla strada dell’accoglienza e della solidarietà aiutando comuni quali Lampedusa mettendo a disposizione le case sfitte del comune.

Soltanto un anno dopo è terzo nella speciale classifica dei sindaci più importanti del mondo proprio grazie ai progetti di accoglienza. La strada è spianata e nel 2014 i cittadini di Riace gli garantiranno ancora fiducia con il terzo mandato. Soltanto due anni dopo rientra nella classifica dei 50 leader più importanti al mondo secondo la rivista Fortune.

Gli eventi più recenti narrano delle inchieste della magistratura che condurranno poi alla sospensione dalla carica di sindaco del 3 ottobre 2018.

Il Modello Riace, la grande “Invenzione” di Mimmo Lucano

La storia personale e politica di Mimmo Lucano è inevitabilmente legata a quella del Modello Riace, un modello solidale di accoglienza riconosciuto ormai come esempio virtuoso. Una serie di iniziative che hanno condotto alla ristrutturazione delle case dismesse del piccolo centro a servizio dei rifugiati che, a Riace, troveranno lavoro nei progetti di recupero dei mestieri e dei lavori più antichi del centro. Oggi, a Riace, dimorano stabilmente 550 migrati ma, negli anni, nell’area ne sono passati almeno 6000.