Salute

Come mantenersi attivi e in forma durante l’estate

Come allenarsi per tenersi in forma durante le vacanze estive quando è ancora più bello fare sport all'aperto.

Con l’arrivo dell’estate e del clima più tiepido, si possono trovare tanti modi per fare un po’ di esercizio fisico ed essere attivi fisicamente senza bisogno di frequentare la palestra che ci ha accompagnato durante tutto l’inverno.

I benefici di una vita attiva sono numerosi e i dottori li ricordano costantemente: l’attività fisica migliora la tolleranza glucidica consentendo di ridurre il rischio di sviluppare il diabete 2, aiuta a controllare il colesterolo, l’osteoporosi, il peso corporeo e i disturbi articolari. Dal punto di vista della salute mentale offre innumerevoli vantaggi: aiuta a tenere a bada ansia, stress e depressione, migliora i ritmi e la qualità del sonno e l’umore e aiuta ad essere più energici.

Non sempre è necessario praticare un vero e proprio sport per restare attivi, ma bastano alcune piccole modifiche alla routine quotidiana per vincere la pigrizia e iniziare a muoversi. Partendo dalle piccole cose, come abbandonare la macchina per i piccoli tragitti, oppure l’ascensore per salire invece qualche piano di scale a piedi, si inizierà presto a ricavare piacere e beneficio dal movimento e molto presto non se ne potrà più fare a meno.

Quali attività si possono dunque svolgere in estate per essere attivi e sfruttare a nostro vantaggio il clima e la possibilità di stare all’aperto?

Innanzitutto si possono prevedere alcune attività che risultano sicuramente piacevoli, ma anche utili. Il giardinaggio, per esempio: se il proprio giardino si è trasformato in una piccola giungla a causa dell’incuria durante il periodo invernale, questo è il momento migliore per uscire e darsi da fare per trasformarlo in un piccolo eden su misura, con cesoie, rastrelli e palette. Anche organizzare un piccolo orto potrebbe essere un’ottima idea: perfetto per produrre verdure a costi e chilometri zero, vangare la terra e coltivare piantine, ci spingerà a passare molto tempo all’aperto e sicuramente si potranno presto apprezzare i risultati finali dei propri sforzi.

Naturalmente poi, si può approfittare della bella stagione per fare numerosi sport all’aria aperta, tenendo conto però che la temperatura d’estate potrebbe salire e prendendo qualche precauzione prima e dopo i momenti passati all’esterno. Vestirsi leggeri, bere con continuità sotto al sole e, alla fina della giornata, curare la cute irritata o arrossata dal sole con un buon prodotto idratante per la pelle del viso.

Via libera quindi agli sport estivi: da quelli più semplici, come la corsa o il pattinaggio, fino a quelli più impegnativi che si possono praticare in vacanza, come l’arrampicata su una montagna vertiginosa, la canoa lungo un fiume impetuoso o le immersioni nel mare cristallino.

C’è anche chi opta per l’esplorazione di un nuovo territorio in bicicletta e simili escursioni. Esistono però anche attività più semplici e meno impegnative che aiutano a restare attivi durante i mesi estivi. Cose come giocare con degli amici a una partita di calcetto o di pallavolo su un prato, ma anche genitori che aiutano i bambini a far volare l’aquilone correndo per farlo andare più in alto possibile oppure le gite in bicicletta in campagna, per godere dei profumi e dei colori di questa stagione. Combinare il movimento al piacere della compagnia degli amici e dei familiari potrebbe essere un ottimo incentivo e il modo migliore per stare insieme.

Restare attivi in estate è quindi possibile per tutti e in molti modi. Se poi si uniscono all’attività fisica pochi minuti al giorno per concentrarsi sulla positività e la gratitudine per avere avuto la possibilità di passare del tempo di qualità all’aperto per se stessi, allora l’obiettivo sarà assolutamente centrato.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close