Cucina

Cos’è la Curcuma e a cosa serve: le ricette migliori per prepararla

Benefici e proprietà della curcuma, una pianta erbacea che sta entrando di prepotenza nella nostra alimentazione. Ecco come usarla.

La curcuma è una pianta erbacea, perenne, originaria dell’Asia sud-orientale, utilizzata largamente nella cucina indiana, medio-orientale e thailandese. La pianta raggiunge un’altezza massima di circa un metro. Le foglie sono grandi, lunghe da 20 a 45 cm, con picciolo allungato. La spezia si presenta con un  colore giallo-arancio e dall’aroma penetrante. Si ricava dalla polverizzazione del rizoma ( un fusto carnoso simile a una radice).

Il termine curcuma trae origini dalla lingua sanscrita “kum-kuma” e dall’arabo “kour-koum“, che significa appunto zafferano, per via della sua somiglianza con la più preziosa spezia, dello stesso giallo vivo, ma dall’aroma differente. In Occidente la si utilizza soprattutto in cucina, nell’alimentazione sana e naturale e come integratore dalle numerose proprietà.

Curcuma: proprietà e benefici

La curcuma viene utilizzata da migliaia di anni nella medicina cinese per via delle sue numerose proprietà. In particolare viene usata per curare e riequilibrare il mal di stomaco, la milza e il fegato ma anche per curare i problemi femminili rendendo più fluido il sangue.

La curcuma svolge soprattutto tre funzioni benefiche per la salute:

  • antinfiammatoria
  • antiossidante
  • immunostimolante

Come abbiamo detto la curcuma possiede proprietà che combattono le malattie infiammatorie croniche (da quelle intestinali alle articolari), per riequilibrare l’apparato digerente, contribuendo alla salute di stomacofegato e intestino contrastando la formazione di colesterolo LDL (“cattivo”) a livello della ghiandola epatica. Insieme, le sue funzioni agiscono anche sulla prevenzione di alcune forme tumorali, così come sulla salute del cervello e del cuore.

Come antinfiammatorio, la spezia è utile in caso di dolori muscolo scheletrici e le infiammazioni tipiche di artrite e artrosi, così come in presenza di dolori mestruali, colite, cefalea ed emicrania, fibromialgia. Inoltre, facilita l’eliminazione del grasso addominali.

Come antiossidante, si rivela utile nella prevenzione dell’invecchiamento precoce e di tutti i disturbi che l’accompagnano, compreso il rallentamento del metabolismo che porta a prendere peso più facilmente dopo una certa età. L’azione immunostimolante si rivela invece utile per rafforzare le difese dell’organismo, proteggendolo dall’attacco di batteri, virus ed altri elementi dannosi.

Curcuma: Utilizzo in cucina

In cucina si possono preparare diverse ricette con la curcuma. Basta utilizzare ad esempio due cucchiaini di curcuma aggiunti alle zuppe, riso, ragù vegetali e pesce, per fare una giusta dose di antiossidanti. Può anche essere utilizzata negli infusi o nel tè verde, per dare un tocco in più.  O ancora per la realizzazione di creme dolci, budini, gelati e nell’impasto di torte, biscotti e dolci da forno in genere.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close