Facebook e Uber, ecco il Ride-Sharing

Facebook, le foto del profilo protette dal diritto d'autore

Il gigante Facebook cresce sempre più a dismisura in territorio USA: l’ultima feature introdotta è la possibilità di prenotare tramite l’app “Messenger” un passaggio in auto, sfruttando la potenzialità del già noto “taxi-alternativo” Uber. Il ride-sharing dunque fa il suo esordio “social” dalla porta principale e, vista l’alta digitalizzazione presente negli Stasi Uniti, si prospetta un grande successo.

Come si prenota un passaggio 

La naturalezza con la quale si può prenotare un passaggio appare disarmante. Difatti basterà chattare letteralmente con Uber. Nello specifico Facebook ha introdotto la duplice possibilità di usare Messenger per avviare una conversazione con Uber, oppure utilizzando semplicemente un click sull’opzione ad hoc chiamata “trasporti”. La seconda possibilità è stata introdotta per far sì che un utente, impegnato in una chat, non si senta obbligato ad abbandonarla per poter prenotare il suo passaggio. Dunque sarà possibile con un classico “messaggino” avere a portata di pollice tutti i passaggi disponibili per la nostra destinazione.

Facebook e WeChat sempre più “cugine”

Tra non molto la possibilità di utilizzare il ride-sharing tramite Facebook sarà introdotta anche in altri Paesi e l’offerta verrà allargata ad altri partners. Secondo il Wsj (Wall Street Journal), tra questi ci sarebbe anche Lyft, primo competitor di Uber negli Stati Uniti. La nuova opzione ‘trasporti’, introdotta su Messenger, rende il servizio sempre più simile alle chat del continente asiatico, una fra tutte WeChat. Al momento quest’ultima è una piattaforma onnisciente, infatti tramite quest’ultima , si va dal poter prenotare un’auto, al comprare merci, ad addirittura scambiarsi denaro. Su questa falsa scia, la Zuckerberg’s company negli ultimi mesi ha introdotto diverse novità. Sull’app Messenger, in territorio USA, è infatti possibile inviare denaro tra utenti, contattare un’azienda o seguire il tracking di una spedizione. Quanto a Facebook , oltre al tasto “compra”, comparso accanto alle inserzioni pubblicitarie, è in fase di testing una sezione “Shopping” che raggruppa in un unico posto tutti gli annunci di vendita: Ebay docet.

Il successo di Messenger

Il successo della chat ufficiale di Facebook è sotto gli occhi di tutti. Su Messenger ormai si contano 700 milioni di utenti mensili e per tale motivo Facebook sta spingendo anche con novità meno di rilievo, ma in grado di far crescere l’apprezzamento degli utenti, fattore non di poco conto nel mondo delle App. L’ultima aggiunta, ad esempio, è la possibilità di personalizzare con un colore i propri messaggi, che finora sono stati racchiusi in anonime “nuvolette” azzurre.  Infine la possibilità di usufruire di nuovi servizi/opzioni, senza il bisogno di scaricare una miriade di applicazioni aggiuntive, rende Messenger l’applicazione jolly del mondo mobile, perfettamente conforme all’‘essere smart’ dei giorni d’oggi.

Leggi anche: