Giorno della Candelora 2017 | Origini, Tradizioni e Proverbi

Giorno della Candelora 2017 | Origini, Tradizioni e Proverbi

Il 2 febbraio è il Giorno della Candelora, una celebrazione popolare cristiana legata al rito della Presentazione di Gesù al Tempio e la Festa della purificazione di Maria, chiamata anche, per l’appunto, Festa della Madonna delle Candele. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle origini, le tradizioni e i proverbi legati a questo giorno.

Questa celebrazione ha origine da un rito ebraico, secondo il quale, una donna che aveva partorito si doveva purificare, presentandosi al Tempio 40 giorni dopo il parto. La nascita di Gesù è il 25 dicembre quindi la data in Maria si reco alla Purificazione cade il 2 febbraio. Si chiama Candelora perché unisce la festa della purificazione alla festa delle candele, della luce, che richiama altre celebrazioni sia cristiane che pre-cristiane, come Santa Lucia o i riti pagani legati al Solstizio di Inverno.

Così come per i Giorni della Merla, le credenze popolari legano il Giorno della Candelora a un rito propiziatorio in vista dell’arrivo della Primavera. Specialmente nel mondo contadino, c’è un famoso proverbio che predice il meteo del mese di febbraio in corso.

« Per la santa Candelora
se nevica o se plora
dell’inverno siamo fora;
ma se l’è sole o solicello
siamo sempre a mezzo inverno

Se il 2 febbraio piove o fa brutto tempo, è buon segno: ormai l’inverno sta finendo e la primavera arriverà prima del previsto. Viceversa, se il Giorno della Candelora, sarà bel tempo, dovremmo aspettare ancora un po’ per la bella stagione, perché l’Inverno durerà per un bel po’.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.