Incidenti in piazza San Carlo, per Erika Pioletti nessuna speranza

Secondo i medici Erika Pioletti è destinata purtroppo a non farcela: la donna ha avuto un infarto da schiacciamento nella tragica notte di piazza San Carlo

I medici hanno purtroppo dato la notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire: non c’è nessuna speranza per Erika Pioletti, giovane donna che aveva avuto un infarto dopo essere stata schiacciata negli incidenti in piazza San Carlo a Torino in occasione della finale di Champions League.

L’autore, o gli autori, del folle gesto che ha creato il panico nella piazza più importante della città della Mole, piena zeppa di tifosi che guardavano la partita della Juventus nella finale di Champions League, adesso ha probabilmente sulla coscienza una vittima. Purtroppo Erika Pioletti è in condizioni disperate: dopo l’arresto cardiaco era entrata in coma, ma non si è più ripresa e adesso il quadro clinico è drasticamente precipitato.

Erika Pioletti, le parole di sconforto dei medici

Fonti sanitarie dell’ospedale Don Bosco di Torino hanno spiegato che “gli esami effettuatihanno accertato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima. Pertanto purtroppo ci si aspetta il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile”. La donna, 38 anni, era originaria di Beura Cardezza, vicino al confine con la Svizzera. Anche il compagno è rimasto ferito nella tragedia di quel sabato sera maledetto.

Condividi
Sono nato nel 1995 a Palermo e da qui mi piace raccontare storie dal mondo del calcio, del cinema e della musica, ma senza trascurare la mia città e le sue contraddizioni. Vero e proprio football addicted, per Newsly seguo il meglio del calcio e degli sport.