Investe e uccide uomo durante gara tra auto a Pozzuoli: arrestato

Durante la notte tra sabato 30 novembre e il primo di dicembre, una folle gara tra due auto è costata la vita ad un Operatore Ecologico 62enne. Arrestato il conducente della 500 che ha provocato l’incidente.

carabinieri-arresto

Arrestato per omicidio stradale dai Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli, il 21enne C. D. che nella notte tra venerdì e sabato, durante una gara tra auto con un suo coetaneo, ha provocato l’incidente che è costato la vita ad un Operatore Ecologico.

Secondo la ricostruzione dei fatti, C. D. alla guida della 500, di proprietà del nonno, e con a bordo la sua ragazza, durante la gara ingaggiata con un altro ragazzo, giunto nel centro cittadino di Pozzuoli, ha investito frontalmente l’Operatore Ecologico 62enne Alfonso Campochiaro di Napoli che in motorino, come ogni mattina, si stava recando al lavoro, uccidendolo sul colpo.

Anche l’altro ragazzo è stato identificato e denunciato per omicidio stradale in concorso, si tratterebbe di N.S., incensurato 21enne di Quarto, che durante la gara guidava la Fiesta della madre, e che dopo l’accaduto è ritornato sul posto dell’incidente. Mentre l’investitore, rimasto sul posto, ha fornito ai carabinieri una versione un po’ diversa dell’incidente omettendo la gara.

gara-tra-auto-incidente

L’incidente

Esaminando i video delle telecamere di videosorveglianza sparse per il paese, i carabinieri ha ricostruito, passo per passo, tutte le fasi che hanno preceduto l’incidente, avvenuto verso le 3.30 del primo dicembre, e che ha causato la morte del netturbino. Dalle immagini si vedono, infatti, le due auto (500 e Fiesta) affiancate in una piazza e dare il via a una corsa notturna a tutto gas. Le immagini ha mostrato come i due ragazzi, alla guida delle rispettive autovetture, in modo incosciente svoltano ad alta velocità in stradine strette, s’inseguivano cercando di superarsi sul lungomare cittadino, continuando su una salita al culmine della quale il conducente della Fiesta azzardando un sorpasso rischiava di scontrarsi frontalmente con un’altra una vettura. Evitato il primo incidente, invece, qualche centinaio di metri più avanti C.D. alla guida della 500 investe frontalmente il 62enne Alfonso Campochiaro a una velocità stimata intorno ai 100 chilometri orarie.

Pubblicato da Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.