Cronaca

Lizzanello, uomo accoltellato alla gola: figlio tenta di uccidere il padre

Il violento gesto del figlio avvenuto dopo l’ennesima furiosa lite con il padre.

Ha aggredito suo padre e l’ha accoltellato lasciandolo in una pozza di sangue. L’epilogo di una violenta lite quello che è accaduto in provincia di Lecce, a Lizzanello, dove un 48enne ha ferito il proprio padre 73enne alla giugulare. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dagli investigatori, il terribile gesto, avvenuto in via Paganini durante la mattinata del 23 ottobre, sarebbe dovuto ad un raptus del figlio Antonio mentre affrontava un’ennesima lite col padre Severino Longo.

Il litigio, stavolta, è sfociato in violenza quando l’uomo ha aggredito il padre ferendolo mortalmente con un coltello. I famigliari accorsi hanno subito allertato il 118. I paramedici, giunti in pochi minuti, hanno portato l’anziano all’ospedale “Fazzi” di Lecce.

Il 48enne in passato ha avuto problemi di natura psichiatrica

Severino Longo è ora in ospedale dove ha subito un’operazione chirurgica, ma nessuno dei medici ha ancora spiegato nulla: il 73enne infatti, sembra lottare tra la vita e la morte poiché la ferita che gli è stata inferta è profonda. Per quanto riguarda il 48enne, è stato portato in caserma dai carabinieri che lo stanno esaminando insieme al sostituto procuratore di turno.

Secondo le prime informazioni, il 48enne avrebbe riscontrato in passato problemi psichiatrici. Nel frattempo molti membri della famiglia di Longo sono stati interrogati per tracciare un profilo dell’uomo e dei rapporti famigliari, e capire se durante l’aggressione fosse presente qualcun altro o l’uomo ha agito con l’intenzione di uccidere il genitore.

Leggi anche:

Arrestato Prete a Palermo: è l’esorcista don Salvatore Anello

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)
Back to top button
Close
Close