Cronaca

Maltempo in Sardegna: Alghero allagata, tromba d’aria a Ghilarda

La Sardegna colpita duramente dalla pioggia incessante, trombe d’aria e vento.

Gravi i danni causati dal maltempo in Sardegna durante la giornata del 6 novembre. Il vento forte e la pioggia incessante hanno colpito duramente la provincia di Sassari. A Monte Minuddu sono circa quarantadue i pali della luce piegati e molti quelli abbattuti dalla pioggia. Sempre nel sassarese, ad Olmedo, un treno si è fermato sul binario della trattari Sassari-Alghero: la tempesta ha eroso il terreno sotto i binari quindi il treno è rimasto fermo. Proprio ad Alghero sono stati registrati i maggiori danni: già colpita da un violento acquazzone durante la notte, la città si è svegliata con allagamenti sulle strade e molte difficoltà sul fronte automobilistico.

Numerosi gli alberi sradicati che si sono abbattuti anche sulle case.

Nei pressi dell’Alto Oristanese, una 24enne di Dualchi è uscita di strada ad una curva della provinciale Macomer-Borore. Tra i danni più gravi anche una tromba d’aria che ha colpito la cittadina di Ghilarza. Il forte vento ha attraversato anche la Nurra, ed ha provocato gravi ripercussioni sia Valledoria che a Coda Rujna.

La forza del vento ha percosso anche la zona di Nuchis, piccola frazione di Tempio Pausania, dov’è stata evacuata l’abitazione di un’anziana. In più anche ad Ossi, sempre nella provincia sassarese, le strade sono allagate come torrenti in piena, rendendo inagibili gli spostamenti anche per smottamenti nel terreno. A Sennori è addirittura crollato l’intero balcone di un appartamento al secondo piano di un condominio, a Boroneddu il cimitero è andato quasi distrutto per il crollo di un albero. In seguito alla terribile tempesta, i vigili del fuoco continuano a passare al setaccio le zone colpite per mettere in sicurezza le abitazioni più disastrate.

Leggi anche—>Tromba d’Aria a Roma, danni anche a Cesano (Video)

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)
Back to top button
Close
Close