Mete Onlus, nasce il Progetto internazionale a tutela dei Diritti minorili nel mondo

Associazione
Vota questa notizia

Nasce il “comitato scientifico” per il “progetto internazionale a tutela dei Diritti minorili nel mondo”.

Un progetto che prosegue il “messaggio di civiltà” riguardante il turismo sessuale minorile. Il MDC è stato lanciato nel giugno 2016 nella città di Palermo con due grandi poster all’interno dell’aeroporto internazionale “Falcone-Borsellino” per ribadire, riconfermare e urlare al mondo che, partire per fare turismo sessuale minorile è un crimine contro l’umanità.

Un fenomeno terribile che porta ogni anno tre milioni di persone a viaggiare per praticarlo, una cosa disonorevole per chi lo pratica, uno stupro consentito. Queste persone approfittano della povertà, della guerra, della disperazione dei bambini e quindi si può soltanto dire a queste persone “vergogna”!

E’ nato proprio nel momento giusto il “comitato scientifico” ed è stato presentato dalla Presidente di Mete onlus Dottoressa Giorgia Butera che ha chiesto la collaborazione al Consiglio dei Diritti umani delle Nazioni Unite di Ginevra e anche al world social forum di Montreal.

Il comitato scientifico è nato per curare, organizzare, valutare e divulgare ogni azione riguardante il “progetto internazionale a tutela dei diritti minorili nel mondo” e quindi ha un compito arduo e difficile da svolgere. A farne parte sono: Giorgia Butera, Presidente di mete onlus, Tiziana Barella, responsabile scientifico osservatorio giuridico italiano, Sara Baresi, Presidente Protea, associazione  per la tutela dei diritti dell’uomo e consulente per Mete onlus per i paesi del Maghreb, Valentina Vivona, psicologa SPRAR e CCD per Mete onlus, il Professor Alessandro Meluzzi, testimonial del messaggio di civiltà stop sexual tourism e divenuto ora progetto internazionale a tutela dei diritti minorili nel mondo.

Un “comitato scientifico” di cui c’era davvero bisogno per incanalare i programmi e le azioni di tale progetto e divulgare il più possibile il messaggio di questa piaga mondiale che è il turismo sessuale minorile, “comitato scientifico” che ha bisogno del sostegno e dell’aiuto di tutti per valutare idee, fare divulgazione, creare azioni, per informare tutto il mondo ed agire contro questa pratica, facendo pressioni sui paesi e sui governi dove tale mercato è consentito e facendo capire che esso rappresenta un reato contro l’umanità.

Il comitato scientifico ha bisogno del sostegno di tutti, della diffusione di informazioni riguardanti i loro progetti, le loro azioni, le loro idee per contrastare il turismo sessuale sui minori nel mondo. Il progetto vuole innanzitutto far capire che chi pratica turismo sessuale commette un reato, un reato contro l’umanità e quindi punibile. Questo è il punto di partenza dal quale partiranno tutte le altre azioni in difesa dei diritti minorili nel mondo.

Condividi
Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.