Televisione

Mina alla conduzione di Sanremo 2020?

Se venisse confermata sarebbe una di quelle notizie veramente eclatanti. Dopo alcune recenti dichiarazioni, in Viale Mazzini tra le probabili candidature a sostituire Claudio Baglioni alla conduzione del Festival di Sanremo 2020, stanno pensando proprio alla Tigre di Cremona.

L’eventualità di un tale evento è dovuta alla dichiarazione del figlio – produttore di Mina, Massimiliano Pani al Messaggero, in risposta alla domanda sulla possibilità di un Festival di Sanremo affidato proprio alla cantante: “Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe”.

La risposta della Rai non si è fatta attendere e per voce del suo ad Fabrizio Salini ha dichiarato: “Mina è Mina. E di fronte a un’apertura come questa manifesto tutto il mio interesse e quello dell’azienda. Chiamerò Massimiliano Pani nei prossimi giorni per dirgli che siamo ovviamente disponibili, per uno o più incontri, per ascoltarlo e ragionare sul futuro del Festival”.

Quindi, dopo le voci su Carlo Conti e Amadeus, quest’ultimo tra i più papabili, e data l’oramai defezione di Claudio Baglioni, dopo le note vicende passate, in Viale Mazzini potrebbero fare il colpo del secolo, in occasione del 70esimo anniversario del Festival di Sanremo, e riportare Mina sul piccolo schermo.

Quindi non resta che aspettare gli sviluppi del caso e sperare nel grande e gradito ritorno della Tigre di Cremona in televisione dopo tanti, molti, anni di assenza.

Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close