Omicidio a Modena, uomo ucciso ed evirato dalla compagna rumena

Omicidio a Modena, dove un 60enne è stato ucciso a coltellate ed evirato dalla compagna rumena di 50 anni

Truce omicidio quest’oggi a Modena, dove un uomo di 60 anni, Claudio Palladino, è stato ucciso a coltellate e in seguito evirato dalla compagna, una donna rumena di 50 anni. L’autrice del folle gesto ha poi chiamato la polizia e in seguito si è costituita. L’omicidio è avvenuto in mattinata, ma solo nel primo pomeriggio sono venuti alla luce tutti i dettagli.

Claudio Palladino era un dirigente d’azienda modenese e viveva al terzo piano di una palazzina di via Mare Adriatico. Conviveva con lui Verona Popescu, fermata per l’omicidio, sua compagna e precedentemente badante dei genitori dell’assassinato. Molto violenti i particolari del delitto: tante coltellate inferte alle quali va aggiunta l’evirazione dell’uomo.

Le dichiarazioni “fantasiose” della donna

La donna, probabilmente in stato di shock, non ha risposto in maniera soddisfacente alle domande degli inquirenti e si trova ora in carcere. Da capire il perchè del gesto, visto che le prime spiegazioni della donna sono state ritenute “fantasiose”. Ciò che non è chiaro, soprattutto, è il movente dell’omicidio. L’accaduto risale alle ore 6 di stamattina, e alcuni dettagli non sono ancora stati resi noti. La donna, comunque, resterà per il momento in carcere.