Sport

Patric Young ad Avellino: la FIP apre un’inchiesta

Dopo una settimana di polemica sulla situazione societaria della Scandone Avellino, i tifosi irpini devono preoccuparsi per un’altra inquietante notizia: infatti, secondo quanto riferito da Sportando, la Procura Federale della FIP avrebbe deciso di aprire un’indagine sul tesseramento da parte della Sidigas dell’ex Olympiakos Patric Young.

Alla base di questa decisione della Federazione ci sarebbe la denuncia di altri club di massima serie che avrebbero fatto notare come la Scnadone non avrebbe potuto muoversi sul mercato senza onorare gli adempimenti Comtec, cosa che, per stessa ammissione del presidente De Cesare non è stata fatta nei tempi previsti. In sostanza è stata messa in discussione l’autocerficazione presentata dal club per poter procedere al tesseramento dell’ala statunitense. La tesi difensiva di Avellino afferma che il ravvedimento opersoso del 21 dicembre avrebbe sanato la situazione, ma per chi accusa gli irpini le cose non starebbero così e, pertanto, spetterà a chi di dovere fare chiarezza su questa vicenda che con il basket giocato ha poco a che fare ma che fa comunque sorridere per il suo essere così paradossale.

Non dovrebbero esserci conseguenze nell’immediato per la Scandone Avellino che non rischierebbe il posto alle prossime Final Eight, ma sicuramente questa vicenda rappresenta l’ennesimo episodio in cui affermare che il basket italiano è in salute diventa davvero molto difficile.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close