Pescara, incendiata l’auto del presidente Sebastiani

Incendio doloso a due vetture appartenenti al presidente del Pescara, Sebastiani

Pescara, incendiata l'auto del presidente Sebastiani
Vota questa notizia

Nella notte un incendio doloso ha distrutto due vetture appartenenti a Daniele Sebastiani, presidente del Pescara Calcio. Il fatto, avvenuto nel cortile della sua abitazione, lungo la Rivera Nord alle 3:30, rappresenta il culmine di una stagione piena di tensioni, da ultimo quelle seguite alla grave sconfitta (6-2) subita domenica scorsa contro la Lazio.

Al termine della partita, Sebastiani aveva dichiarato: “Mi sono stancato. Nessun dottore mi ha ordinato di restare nel Pescara. Se non ci fosse stato il sottoscritto insieme ai suoi soci, questa società avrebbe fatto la fine di tante altre, che ora sono a giocare tra i dilettanti”. Sembrano evidenti, quindi, le intenzioni del Patron di lasciare il club a fine stagione. Ad oggi, i biancoazzurri abruzzesi sono gli ultimi in classifica di Serie A, dove erano stati  promossi proprio quest’anno; un tracollo a cui vanno aggiunti i soli sei punti guadagnati finora dalla squadra, che ha subito in questa stagione 50 gol. Da parte sua, l’allenatore Massimo Oddo proprio dopo l’ultima sconfitta con la Lazio non aveva lesinato autocritiche, pur continuando a difendere il Delfino: “Imbarazzante negli errori difensivi in occasione dei gol, e basta. Abbiamo continuato a giocare la nostra partita”.