Ponte sullo Stretto, Matteo Renzi: “Centomila nuovi posti di lavoro”

Ponte sullo Stretto, le dichiarazioni di Renzi: “Può creare centomila posti di lavoro e avvicinare la Sicilia alla Calabria”

Sarebbe un grande passo avanti per l’Italia nel settore economico e anche politico. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi propone una nuova sfida, mettere finalmente in pratica l’idea e l’organizzazione della costruzione del Ponte sullo Stretto, che unirebbe la Calabria e la Sicilia. La dichiarazione viene rilasciata dal presidente alla festa dei 110 anni di Salini-Impregilo, consorzio aziendale che dovrebbe occuparsi della realizzazione del progetto. Secondo un primo bilancio approssimativo Renzi avrebbe calcolato che il progetto del Ponte sullo Stretto di Messina potrebbe offrire quasi cento mila posti di lavoro e unirebbe definitivamente l’Italia continentale a quella insulare, collegando le due città più importanti del Sud, Napoli e Palermo.

Il tempo di attesa sarebbe quasi terminato e tra pochi mesi si potrebbe presentare al referendum costituzionale il progetto del Ponte sullo Stretto. Renzi è già proiettato nel futuro e rilancia le grandi opere nel Bel Paese: “Quello che chiedo a voi è che, finita la parte delle riforme, si possa tornare a progettare il futuro. Bisogna sbloccare i cantieri e serve la banda larga perché la rete di domani non sarà una diga in Italia né l’autostrada del Sole, ma la banda larga, la gigabyte society, la velocità. La mia è una sfida in positivo. Rispetto chi dice che l’Italia è finita, ma penso che il compito di chi fa politica sia di indicare una direzione”.

Leggi anche:

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo