Cronaca

Ragazzo muore fulminato da un lampione della luce

Giovanni Cepparulo, 25 anni, è morto fulminato per aver toccato un circuito elettrico, proveniente da un lampione della luce. Il ragazzo, di Santa Maria Capua Vetere, provincia di Caserta, lavorava nella rosticceria dei genitori e il mese prossimo si sarebbe dovuto sposare.

Dalle prime ricostruzioni, sarebbe emerso che il giovane stesse riaccompagnando a casa la fidanzata, ieri notte. La ragazza, però, si era accorta di non avere le chiavi del cancello. Per evitare di bussare e quindi svegliare i genitori, Giovanni ha pensato di  scavalcare il cancello, toccando un lampioncino che era nel parco dell’abitazione, accanto al cancello. Il lampione lo ha fulminato e il ragazzo è morto sul colpo.

I poliziotti del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere stanno cercando di capire le dinamiche di questa assurda tragedia e, soprattutto, se vi siano responsabilità in chi doveva realizzare la manutenzione. L’incidente è avvenuto in via Della Valle.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close