Regina Elisabetta e Filippo d’Edimburgo festeggiano 70 anni d’amore

La regina Elisabetta e il principe Filippo festeggiano oggi il loro settantesimo anniversario di matrimonio mentre si aggingono a diventare bisnonni ancora una volta.

Le voci della nuova gravidanza di Kate sono ormai certe, meno informazioni si hanno invece sulla posibilità che arrivino due gemelle o solo una nuova principessa.

Intanto oggi in Inghilterra si festeggiano i settantanni d’amore dei reali festeggiado non solo l’anniversario di matrimonio ma anche un record: nessun monarca inglese ha infatti celebrato le nozze di diamante.

La loro storia

Elisabetta e Filippo si incontrano per la prima volta nel 1939, sono lontani cugini ma, la regina lo conosce per la prima volta all’età di tredici anni, le cronache raccontano che sin dal loro primo incontro i due si sono amati profondamente. Il colpo di fulmine però ha dovuto attendere le sorti della seconda guerra mondiale e così, solo nel 1946 il principe di Grecia Filippo chide ufficialmente a Re Giorgio, la mano della figlia Elisabetta. Le nozze si celebrano l’anno dopo, nel 1947 a Westminster, l’anno successivo al  matrimonio nacque Carlo, l’attuale erede al trono e principe di Galles, a seguire i fratelli Anna, Andrea ed infine Edoardo. Poco dopo la nascita della figlia Anna, e precisamente nel 1952, Elisabetta diventa regina d’Inghilterra. Negli anni Elisabetta, con accanto il principe Filippo, ha dovuto gestire il cambiamneto della  monachia, e i tanti scandali familiari. Senza dimenticare la nuora amata-odiata Lady Diana, gli scandali, i tradimenti  e la morte.

Di recente il principe Filippo, ha deciso di ritirarsi dalgi impegni ufficiali, la moglie, invece, più combattiva, restiste ancora un po’ anche se le apparizioni pubbliche sono molto più diradate rispetto agli anni precedenti.

Intanto oggi si festeggia ma, il Regno Unito del dopo Brexit si aspetta di vedere salire al trono una coppia giovane e molto più vicina alla monarchia di una volta, ovvero William e Kate, insieme ai loro figli.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.