Scossa di terremoto terrorizza il Centro Italia: epicentro ad Amatrice

Una scossa di magnitudo 4.2, con epicentro ad Amatrice, fa tremare il Centro Italia e l'incubo del terremoto torna a spaventare la popolazione.

Terremoto Varese e Bergamo 6 marzo 2017: Magnitudo 4.4

L’incubo del terremoto é tornato a tormentare la popolazione del Centro Italia: alle ore 00:50 di questa notte, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha reso noto che una scossa, di intensità pari a 4.2 della scala Richter, ha fatto tremare il cuore della penisola. L’epicentro, situato tra Lazio e Abruzzo, si è verificato ad una profondità di circa 8 km. Diverse le segnalazioni arrivate dalle province di: Ascoli, Teramo, Roma, Terni, Rieti, Macerata, Pesaro, Ancona, Pescara, L’Aquila e Perugia.

La scossa, della durata di circa 5 secondi, non ha fortunatamente provocato danni nè perdite tra i civili, generando solo un grande spavento.

L’epicentro ad Amatrice

Amatrice, ancora una volta, è costretta a rivivere l’incubo del terremoto. Le scosse propagate nel Centro Italia, hanno come epicentro proprio il comune laziale, devastato dal terremoto nell’agosto del 2016. Durante la notte del 24 agosto, più di 300 scosse hanno martoriato il cuore dell’Italia: Amatrice insieme ad Accumoli ed Arquata sono stati i comuni più colpiti. La protezione civile rese noto che i morti furono più di 159, 106 nel Reatino e 53 nell’ascolano, migliaia gli sfollati, per un bilancio da bollettino di guerra. Quella notte, una terribile scossa (6.0 della scala Richter) fece a pezzi il centro di Amatrice, cancellando dalle cartine geografiche il comune di ad Accumoli.

 

Classe 1985, alessandrino di provenienza, ragioniere per il rotto della cuffia e bassista con puntualitá da “open bar”, amo la carbonara, la cinematografia anni 80/90 e “Welcome to the Sky Valley” è il cd più bello del mondo!