Trump Putin: incontro ad Helsinki. “È il momento di parlarci sul serio”.

“Andare d’accordo è una buona cosa, il mondo vuole vederci andare d’accordo”, ha sottolineato il Presidente Trump.

trump putin incontro

Storico incontro quello che si sta svolgendo in queste ore, nel Palazzo presidenziale di Helsinki, tra il Presidente americano, Donald Trump, e il presidente russo Vladimir Putin. “Il mondo ci sta osservando”, ha detto Trump ai giornalisti in attesa che iniziasse l’incontro. “Non siamo andati molto d’accordo negli ultimi anni, ma credo che avremo un buon rapporto in futuro: andare d’accordo con la Russia è una cosa positiva, non negativa” ha aggiunto. Dall’inizio del mandato presidenziale di Trump, è la prima volta che i due Presidenti s’incontrano faccia a faccia. “I nostri contatti continuano costantemente, abbiamo parlato al telefono, ci siamo visti a margine di diversi eventi internazionali. Ma certamente è arrivata l’ora di parlare in maniera particolareggiata dei nostri rapporti bilaterali e dei punti nevralgici internazionali, ce ne sono parecchi”, gli ha fatto eco Putin.

Trump Putin incontro ad Helsinki: i temi caldi del summit

Nessuna scaletta ufficiale, né un’agenda precisa da seguire durante l’incontro ad Helsinki tra il presidente Donald Trump e Vladimiri Putin. I temi caldi del summit sono però ben noti: Terrorismo, minaccia fortemente avvertita, dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, da America e Cremlino. Disarmo del regime di Pyongyang. Dopo il vertice tra Trump e il dittatore Kim Jong-un, resta da capire quale sia la reale disponibilità del dittatore coreano a procedere al progressivo disarmo nucleare. Il Russiagate è sicuramente un altro dei temi centrali del summit, dopo l’incriminazione da parte del procuratore speciale Robert Muller di 12 agenti dei servizi segreti russi accusati di aver cospirato contro gli Usa.

Trump Putin incontro ad Helsinki: “Rapporti mai peggiori di così”

“Il nostro rapporto con la Russia non è mai stato peggio di così grazie a molti anni di follia e stupidità USA“, ha twittato quest mattina Donald Trump. Il riferimento, ben preciso, è alla politica dell’ex Presidente americano, Barack Obama. “Quando è stato informato dall’FBI dell’ingerenza russa, ha detto che non poteva succedere, che non era un gran problema.”