Tumori alla tiroide, dato record: oltre sei milioni di italiani colpiti

salute-benessere

In Italia le persone colpite da disturbi alla tiroide sono più di 6 milioni e il tasso di tumori che coinvolgono questa ghiandola purtroppo ha davvero pochi eguali al mondo.

Analizziamo quindi i dati di settore, approfondendo il ruolo e l’utilità che ha la ghiandola tiroidea nel nostro corpo, insieme ai sintomi dei disturbi ad essa correlati.

In Italia è record di tumori alla tiroide

Secondo uno studio del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, l’Italia ha il triste primato di tassi di incidenza dei tumori alla tiroide, che ha osservato un sensibile aumento nell’arco di circa 15 anni (dal 1998 al 2012). In questo lasso di tempo, infatti, è stata osservata una crescita del 74% per quanto riguarda il tasso di incidenza nelle donne e del 90% per quanto riguarda gli uomini. I problemi relativi alla tiroide colpiscono soprattutto anziani e bambini, e le cause sono da ricercare nelle disfunzioni tiroidee e nelle forme congenite di ipotiroidismo. In età avanzata, infatti, la percentuale di pazienti colpiti da problematiche legate alla tiroide è del 15%.

La buona notizia è che il tasso di mortalità risulta essere piuttosto basso (a patto che il tumore venga diagnosticato per tempo): si parla infatti di meno di un decesso all’anno per 100mila individui colpiti. Per i motivi descritti poco sopra, dunque, è bene ricordare l’importanza centrale di una diagnosi puntuale e tempestiva, unitamente ai dovuti provvedimenti farmacologici. A questo proposito può essere utile venire a conoscenza della possibilità di stipulare delle assicurazioni per spese mediche su Facile.it, una buona alternativa al sistema sanitario nazionale far fronte alle cure indispensabili in casi come quelli descritti.

Perché puntare sulla prevenzione e come fare

Non sottovalutare alcuni sintomi e fare regolarmente dei controlli mirati è il modo migliore per preservare la salute di questa importante ghiandola. La tiroide ricopre infatti un ruolo fondamentale all’interno del nostro organismo, in quanto gestisce alcuni dei cambiamenti più significativi a livello ormonale, come lo sviluppo fisico e neuropsichico. Ma non è tutto: la tiroide è infatti anche responsabile della corretta funzionalità del sistema cardiocircolatorio e del metabolismo, oltre alla salute delle ossa.

Quali sono i sintomi ai quali fare attenzione, in quanto potrebbero essere ricondotti a dei problemi che coinvolgono la tiroide? Prima di tutto i cambiamenti drastici del peso corporeo e dell’umore, ma anche uno stato continuo di spossatezza o frequenti problemi digestivi possono avere alla base dei problemi legati alla tiroide.

Pubblicato da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter