Viaggi

Dove andare in vacanza durante la Fase 2

Il turismo rimane uno dei punti nevralgici su cui aleggiano mille interrogativi e tanti dubbi. Viaggi annullati, piani scombussolati e incertezze imperversano sul da farsi, e i decreti adottati dai vari stati colpiti hanno limitato un po’ gli spostamenti. Cosa aspettarci, quindi? Come viaggiare? Mare o montagna? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci poniamo in questo momento di estrema insicure.

Man mano che si vanno delineando le linee guide sul corretto comportamento da tenere in occasione di una vacanza alle quali stanno lavorando gli esperti, il governo sta cercando di scuotere il settore turistico lanciando il bonus vacanza di 500 euro previsto dal ‘Decreto Rilancio‘.

Il bonus vacanza 2020

Il ‘Decreto Rilancio’ ha lanciato il bonus vacanza fino a 500 euro per far ripartire il turismo in Italia. Esso non è nient’altro che un credito riconosciuto alle famiglie e il cui valore va da 150 fino a un massimo di 500 euro e può essere utilizzato per il pagamento dei servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese del settore. L’accesso al bonus prevede il rispetto di due vincoli:

  1. va sfruttato in Italia;
  2. il pagamento del servizio reso da strutture alberghiere, agriturismi oppure bed & breakfast debba essere corrisposto “senza l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator”; in altre parole non si possono utilizzare ad esempio Expedia o Booking e così via.

Detto ciò, il credito del bonus vacanza è utilizzabile dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

La riapertura delle spiagge

Nessun dettaglio trapela attualmente in merito alla riapertura delle spiagge in Italia. Se intanto Inail e Iss hanno fissato alcune regole, tocca al governo confrontarsi coi gestori per le linee guida da applicare alle vacanze a mare.

Tra le ipotesi al vaglio:

  • niente barriere in plexiglas;
  • distanziamento tra ombrelloni e le attrezzature da spiaggia;
  • prenotazione nello stabilimento balneare;
  • sanificazione di cabine, docce, lettini, sdraio e spogliatoi dopo ogni cliente;
  • divieto di stendere asciugami sulla sabbia;
  • utilizzo dei dispenser di igienizzante e dei lavandini dove lavarsi le mani e da sanificare costantemente;
  • divieto di assembramenti sulla spiaggia e in acqua.

Le città da visitare

Passiamo in rassegna alcune città italiane da visitare questa estate, nella consapevolezza che dopo il coronavirus dovremo sicuramente evitare spostamenti transfrontalieri privilegiando le vacanze in Italia.

Venezia

Storia, tradizioni e particolarità rendono Venezia la terza città più visitata in Italia, nonché principale teatro d’arte italiana e piazzata al 6° posto tra le città più belle del mondo. Vanta una piazza di tutto rispetto: Piazza San Marco, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1987. Oltre a questo, ha una particolarità che la rende al contempo affascinante e, se volete, soprattutto romantica: i suoi canali con le storiche e tradizionali gondole, i palazzi signorili, la laguna e i tanti monumenti.

Come non menzionare il tradizionale quanto coinvolgente Carnevale Veneziano, realizzato con un tripudio di colori, maschere e sfarzo che annualmente, nel periodo carnevalesco, entusiasma ed emoziona le i visitatori e non solo.

Roma

La capitale d’Italia e la città che ha fatto la storia non può di certo mancare. Parliamo proprio di Roma, patria dei Cesari e di personaggi eminenti, tra le città più visitate d’Italia e del mondo e la meta preferita tra i viaggiatori di TripAdvisor, capace di trasudare bellezza e cultura da ogni parte. Dal Colosseo all’Altare della Patria, dalla Fontana di Trevi al Pantheon, da Piazza Navona a Piazza San Pietro, la capitale esercita un’attrazione fatale per chi la visita.

Firenze

Patria di immensi artisti come Dante Alighieri, Petrarca, Michelangelo o Leonardo Da Vinci, Firenze è la culla della cultura rinascimentale, un concentrato di monumenti e opere d’arte da ammirare e, proprio per questo, non è un caso che sia considerata una delle principali mete del turismo italiano.

Napoli

Napoli è una città dall’immensa bellezza paesaggistica, culturale e artistica. Patria di artisti importantissimi, il capoluogo campano non solo racchiude in sé un carattere allegro e colorito ma anche tante sfumature da assaporare: il Golfo, il Vesuvio, le splendide rovine di Ercolano e Pompei, la musica e la pizza. Pizza e non solo, Napoli “è mille colori”, decantava Pino Daniele.

Siena

Tradizioni, bellezza artistica, storia e cucina rendono Siena una città da visitare. Non solo famosa per l’antico “Palio”, ma anche per il centro storico Patrimonio UNESCO e per piatti rinomati come i “Pici”, le “Pappardelle al sugo di Pinta” o la “Ribollita”.

Palermo

Palermo è un concentrato di storia dalle sfumature complesse e affascinanti: l’attuale Corso Vittorio, l’asse dell’antico Cassaro, è la prima antica strada attorno alla quale ha avuto origine lo sviluppo della città. Racchiude in sé tratti arabi, normanni, con macchie gotiche-catalane e opulenze barocche. I mercati storici come la Vucciria o il Ballarò sono caratteristici del capoluogo siciliano, che si contraddistingue anche per la cucina: dalle Panelle alle arancine, dai cannoli alla cassa. Insomma, una città in cui l’ispirazione non manca!

Ferrara

Ferrara una città elegante, medievale e rinascimentale, in cui la vita scorre lenta a piedi o in bicicletta fra palazzi, case nobiliari, chiese e castelli.

Trieste

Trieste è una città storicamente e geograficamente particolare. Situata sul mare Adriatico e quasi interamente circondata dalla Slovenia, è un luogo storico, culturale e di una bellezza che mozza il fiato: infatti è un luogo storico, importante porto commerciale che per secoli ha fatto da tramite fra il mediterraneo e il popolo slavo e germanico. E’ una località molto affascinante, piena di caffè e con una splendida vista sul mare.

Mantova

Mantova è la crème della cremè della Lombardia e perla del Rinascimento grazie ai Gonzaga. Una città culturale dalla indubbia bellezza, Mantova è immersa nel verde e si erge, in un territorio naturale suggestivo e godibile, intriso di storia.

Si potrà viaggiare in Europa?

Si fa strada la graduale riapertura in Europa e non solo a partire dal 3 giugno, sebbene si registrino alcuni frizionamenti da parte degli Stati Europei titubanti. Di questo ne parlato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio durante la conferenza inerente proprio i flussi turistici in Europa per capire come muoversi in tema di regole, permessi e quarantena. Come riporta il Corriere Della Sera, Di Maio ha spiegato che dal 3 giugno l’Italia ripartirà con spostamenti tra regioni e, novità,  si procederà con l’apertura delle porte ai cittadini europei che vogliono trascorrere le loro vacanze in Italia.

Tag

Veronica Mandalà

Palermitana di nascita, sono laureata in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo all'Università "La Sapienza" di Roma. Appassionata scrutatrice della realtà in tutte le sue sfumature, mi occupo di attualità, politica, sport e altro.
Back to top button
Close
Close