Vibo Valentia, Omicidio Oggi: Padre Accoltellato per difendere Figlio

Un terribile fatto di cronaca ha colpito un 60enne di Vibo Valentia e suo figlio. L'uomo è morto, il ragazzo si trova in ospedale

Morte Stefano Cucchi, Sospesi i Carabinieri accusati dell'Omicidio 1

Ucciso a coltellate. È quello che è accaduto a Francavilla Angitola, una provincia calabrese di Vibo Valentia, dove un uomo di 60 anni, Mario Torchia, è stato colpito con alcune pugnalate da Foca Carchedi, parente della vittima di 25 anni.

Secondo le prime ricostruzioni fornita dalle forze dell’ordine, sembra che il 60enne, ufficiale giudiziario che lavorava nel Tribunale di Vibo Valentia, abbia avuto una colluttazione con il giovane, ancora poco chiari i motivi. Purtroppo Torchia, vicesindaco nel 2007, è stato colpito più volte dal giovane 25enne che possedeva un coltello. La pugnalata ha provocato al 60enne una morte istantanea. Nel frattempo, anche il figlio di Torchia Giuseppe, 25 anni, studente universitario, è intervenuto in difesa del padre ed è rimasto coinvolto nel terribile fatto di cronaca.

Il giovane è stato raggiunto da alcune coltellate ma si è salvato: ora risulta ricoverato all’ospedale di Catanzaro, ma è fuori pericolo. Al momento dell’aggressione c’era anche la moglie di Torchia, che è riuscita a scappare. Foca Carchedi, con problemi di depressione, dopo il delitto, è stato fermato dai carabinieri: era tornato nella sua abitazione. Attualmente il ragazzo è in stato di fermo di indiziato di delitto da parte dei carabinieri della Stazione di Filadelfia e della Compagnia di Vibo guidata dal capitano Piermarco Borettaz. A coordinare le indagini è la Procura di Lamezia Terme. Si attendono ulteriori risvolti della vicenda.