Cronaca

Cozzo (Pavia): Madre e Figlio segregati per la pensione

A Cozzo, un piccolo comune di 370 abitanti, in provincia di Pavia, un uomo e la sua convivente – 54 anni lui e 38 lei – sono stati arrestati dopo aver tenuto segregati nel garage della loro abitazione la madre 78-enne e il fratellastro 38-enne dell’uomo, quest’ultimo affetto da disabilità mentale. Tutto ciò è avvenuto perché la coppia aveva deciso di vivere sfruttando le due pensioni degli sventurati.

I due malcapitati erano costretti a vivere nella costante paura di dover subire angherie e percosse, in uno spazio di soli 42 metri quadrati che oltre a servire da abitazione veniva utilizzato come rimessa per gli attrezzi. Il locale era poco illuminato e poco ventilato, inoltre non vi erano servizi igienici. L’anziana donna e il figlio erano costretti a espletare i bisogni fisiologici in dei secchi o in giardino e dovevano provvedere alla loro rimozione. Non era inoltre possibile lavarsi tranne che tramite l’utilizzo di una pompa in giardino. L’unico cambio di vestiti che possedevano erano quelli che avevano addosso ed erano nutriti una sola volta al giorno, spesso con cibi crudi o avanzi. Dormivano su dei lettini di plastica e per combattere il freddo avevano a disposizione solo qualche coperta.

I due aguzzini avevano anche collegato un sistema di videosorveglianza che utilizzavano per monitorare i loro prigionieri. Dopo l’arresto della coppia, accusata di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e riduzione in schiavitù, le due vittime sono state portate presso l’ospedale di Vigevano.

Tag

Marco Fattorusso

Nato a Castellammare di Stabia, provincia di Napoli, nel 1994. Sogna di poter rendere la scrittura il centro della sua vita. E' appassionato di letteratura, fotografia, cinema e serie tv. Nel tempo libero si destreggia tra un libro e un episodio, uno scatto e una boccetta di inchiostro.
Back to top button
Close
Close