David di Donatello 2019: look e vincitori della 64esima edizione

Ieri sera sul red carpet tantissime celebrità nazionali ed internazionali hanno sfoggiato bellissimi abiti firmati dai più grandi coturier del fashion system.

David di Donatello, Candidature 2017: tutte le Nomination 2

Si è chiusa ieri sera 27 marzo 2019 la 64esima edizione dei David di Donatello, la notte degli Oscar italiani, in onda su Rai1 e condotta da Carlo Conti. La serata si è aperta con l’emozionante sfilata sul red carpet, dove tantissime celebrità nazionali ed internazionali hanno sfoggiato bellissimi abiti firmati dai più grandi coturier del fashion system.

Tra i look al femminile hanno sfilato per lo più abiti lunghi di color nero con qualche piccola eccezione di colore, ma quasi tutti appartenenti alla magnificenza del Made in Italy.

Sobria ed elegante in un scintillante total black Giorgio Armani è la star Uma Thurman che ha premiato il vincitore della serata Alessandro Borghi, come miglior attore protagonista per l’interpretazione di Stefano Cucchi nel film “Sulla mia pelle”. Gioca e smorza con un drappeggio oro l’abito nero Gucci indossato dell’attrice Carolina Crescentini mentre sfoggia un raffinatissimo Franco Ciambella blu notte dalla profonda e sensuale scollatura la vincitrice Elena Sofia Ricci, come attrice protagonista per “Loro” di Paolo Sorrentino.

Colpo di scena per gli abiti rossi di Stefania Rocca e Jasmine Trinca mentre a prediligere il bi-color è Valeria Golino in un Prada diviso tra il cipria e il bordeaux.

Tra gli uomini ha primeggiato la classicità degli smoking e la rigorosità degli abiti scuri tranne per l’attore Alessandro Borghi che ha creato stupore indossando un completo Gucci con giacca in velluto color melanzana. La serata è stata ricca di partecipanti ed invitati speciali come il regista americano Tim Burton, premiato per la carriera e regista del recente remake Disney “Dumbo”, uscito oggi nelle sale italiane. Non sono poi mancati David d’onore, affidati a tre personaggi illustri del cinema italiano e mondiale, ovvero Dario Argento, Francesca Lo Schiavo e Uma Thurman. Asso piglia tutto della serata è stato però il film “Dogman” di Matteo Garrone che si è aggiudicato ben nove statuette tra cui quella come miglior film. Per chi si fosse perso questo strepitoso evento potrà gustarsi tutto il meglio della serata su RaiPlay.