Cronaca

Genova: poliziotto uccide moglie e figlie a Cornigliano

Ennesimo fatto di sangue in Italia. Caso di omicidio-suicidio in una famiglia italiana: Mauro Agrossi, poliziotto 49enne a Cornigliano (provincia di Genova) in piazza Conti, alle 7:00 di questa mattina ha prima ucciso la moglie, poi le sue due figlie di 14 e 10 anni. Commesso il macabro atto, si è tolto la vita.

L’uomo ha ucciso la moglie e le figlie sparandole mentre dormivano, mettendo su di loro un cuscino in modo da non far rumore. Dopo aver compiuto il triplice omicidio, l’uomo ha chiamato i suoi colleghi della polizia dicendo loro: “Ho ucciso tutti venite, vi lascio la porta aperta”.

Appena arrivati nella casa del delitto, gli agenti hanno trovato una lettera lasciata dall’uomo in cui ha dichiarato di essere afflitto da: Problemi insormontabili”. Inoltre, nella missiva, c’era anche una parte indirizzata alla moglie ed alle figlie. L’uomo ha scritto: “Non vi voglio lasciare senza un marito e senza un padre, per questo vi porto con me”.

Stando agli atti degli inquirenti, l’uomo era un giocatore compulsivo di lotterie istantanee, ma sempre secondo questi, i debiti accumulati non erano tali da “giustificare” il folle gesto. Mauro Agrossi, descritto dai colleghi come una persona equilibrata i cui comportamenti, mai avrebbero fatto presagire un epilogo del genere.

Tag

Raffaele Ciriello

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"
Back to top button
Close
Close